Vision Board

Vision Board?

Non sai cos’è la Vision Board?

Molto grave, dobbiamo correre ai ripari. Immergiamoci nell’affascinante mondo della Vision Board e del suo funzionamento.

Durante il periodo adolescenziale le pareti delle camerette di ognuno di noi erano coperte da posters di ogni tipo e grandezza: il cantante preferito, la star di Hollywood, il culturista tutto muscoli, la fotomodella, la ballerina, il calciatore, la macchina sportiva, l’astronave futuristica e qualunque altra cosa avesse colpito la nostra immaginazione.

Poi, all’improvviso, un giorno, ci siamo accorti di essere “diventati grandi” e con una determinazione, sorretta dal pensiero “Roba da bambini.”, abbiamo tolto tutto.

La cameretta piena di immagini e colori adesso è spoglia, vuota. I nostri sogni da bambino li abbiamo accantonati tutti nei cassetti della memoria.

Scopriamo insieme cos’è la Vision Board e in che modo può esserci incredibilmente utile.

Vision Board

Stai pensando di andare a ripescarli? Troppo tardi.

“Ma che c’azzecca questa Vision Board con la mia cameretta?”

C’entra… c’entra…

 

Il mondo è di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni. (P.Coelho) Click to Tweet

 

Cos’è la Vision Board

La Vision Board non è altro il contenitore dei nostri sogni. E’ ciò che vogliamo. La Vision Board è ciò sul quale ci stiamo focalizzando costantemente ogni giorno.

E’ una tavoletta di sughero, legno o cartone sul quale attacchiamo le immagini di ciò che vogliamo realizzare. Può essere la casa dei tuoi sogni, il viaggio della tua vita o un nuovo lavoro. Come vedi la Vision Board non è molto diversa dalla tua cameretta.

“Marco, non mi venire a raccontare che se incollo la foto di una Ferrari… avrò una Ferrari?”

Potresti provarci e poi correre in garage a vedere se è apparsa una super-sportiva. Fammi sapere com’è andata.

Seguimi e capirai perché la Vision Board è realmente uno strumento efficace.

Ciò che rende la Vision Board funzionale è la sua capacità di:

Ogni aspetto del nostro quotidiano viene giornalmente investito da una massa enorme d’informazioni. Nel lavoro come nel privato corriamo da mattina a sera. I mille impegni ci portano frequentemente a distrarci, a perdere di vista i nostri obiettivi. E’ la solita storia, la solita tendenza ad occuparci delle emergenze a scapito delle strategie.

 

La Vision Board e il suo messaggio

La Vision Board in sé non ha niente di magico o di miracoloso per rispondere alla tua domanda sulla Ferrari. E’ il messaggio che passa alla mente che ti permetterà di muoverti in quella direzione con ardente determinazione.

La nostra mente lavora solamente per immagini. Già questo dovrebbe aiutarti a capire quanto sia potente nutrirla con quelle stesse immagini che ti emozionano, che hanno un importantissimo significato per te, per il raggiungimento di ciò che desideri.

Limitarsi ad inserire all’interno della Vision Board l’immagine della villa dei sogni o del caveau di una banca sarà solo un inutile esercizio di collage, servirà a ben poco. Vediamo quindi come sfruttarla al meglio.

La Vision Board funziona perché ti consente, se lo vorrai, di rimanere focalizzato costantemente, ogni giorno, sui tuoi obiettivi. Se ti circonderai di queste immagini:

– chi vuoi diventare;

– dove vuoi andare;

– cosa vuoi avere;

– dove vuoi vivere;

– con chi vuoi vivere

allora cercherai in ogni istante di trovare il modo per avvicinarti a queste mete.

Vision Board: la tua mente farà da sprone in modo che le tue azioni siano conseguenti, farai tutto ciò che è indispensabile affinché quelle immagini combacino poi con la realtà. Ogni giorno farai tanti piccoli passi proprio in quella direzione. Ogni “giusta” decisione non farà che avvicinarti, anche di poco, all’obiettivo.

“E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro è colui il quale è disposto a morire che guadagnerà un centimetro, e io so che se potrò avere una esistenza appagante sarà perché sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita è tutta lì, in questo consiste. In quei 10 centimetri davanti alla faccia…” (cit.film Ogni Maledetta Domenica)

“Questa Vision Board comincia a intrigarmi. Ma non ho capito esattamente cosa dovrei fare?” 

 

Vision Board: ecco come crearla

 

1) Identificare con chiarezza ciò che desideri.

Cosa devi inserire nella tua nuova Vision Board?

Tutti abbiamo dei sogni, dei desideri. A volte però siamo talmente sopraffatti da mille distrazioni e impegni che non riusciamo neppure a trovare il tempo per pensare con chiarezza a ciò che vogliamo.

 

Un uomo è vecchio solo quando i rimpianti in lui superano i sogni.(A.Einstein) Click to Tweet

 

In questa situazione prenditi un po’ di tempo per riflettere, per capire ciò che vuoi realmente realizzare.

Rifletti sui vari aspetti della tua vita e soffermati su ognuno per fare un po’ di chiarezza: finanza, lavoro, amore, salute, tempo libero, amicizie,  ecc.

Puoi utilizzare La Ruota della Vita per aiutarti a capire su cosa focalizzarti. Se invece hai già degli obiettivi ben definiti puoi passare direttamente al punto successivo e cominciare a creare la tua personale Vision Board.

 

2) Sfoglia qualunque rivista a portata di mano.

Eccoci al secondo step per creare la nostra Vision Board. Tutti in casa abbiamo un portariviste, un cassetto, un angolo nascosto in cui ci finiscono riviste, giornali e cataloghi.

Sfoglia ed osserva le immagini. Quando i tuoi occhi ne incontreranno una che è in linea con i tuoi obiettivi te ne accorgerai, ti sentirai emozionare.

Più la foto saprà emozionarti è più avrai la certezza che è quella giusta.

Via via che le trovi mettile da parte. Ritagliane quante ne vuoi, nessun vincolo.

Se preferisci puoi cercare le immagini su Internet e stamparle. Io preferisco quest’ultimo metodo ma scegli tu quale ti rimane più comodo per creare la tua Vision Board.

 

3) Disponi tutte le immagine sopra la tavoletta

Probabilmente ne avrai ritagliate parecchie. Riprendile in mano e fai un’ulteriore selezione, tieni solamente quelle capaci di emozionarti davvero.

Ci occorrono solamente queste nella Vision Board che stiamo preparando.

Quando guardi queste immagini dovresti percepire piacere, appagamento, euforia, ecc.

Alla fine del processo di selezione ti consiglio di tenere una sola immagine per ognuno degli obiettivi che ti sei dato.

Qualora avessi stabilito un solo obiettivo sulla tua Vision Board puoi inserire più immagini ognuna delle quali sarà strettamente legate alla tua meta.

 

4) Incolla le immagini rimaste

Bene, adesso è il momento di attaccarle sulla Tua Nuova Vision Board (legno, sughero, cartoncino).

Disponile come meglio credi dando libero sfogo alla fantasia. Il consiglio che posso darti è di lasciare libera l’area nel centro… poi ti spiegherò il perché.

 

5) Aggiungi del testo che rafforzi i concetti

Alla tua Vision Board manca ancora qualcosa.

Adesso che le immagini ritagliate sono al loro posto puoi aggiungere dei commenti, degli aforismi capaci di rafforzare in te la voglia di raggiungere gli obiettivi presenti sulla Vision Board.

Puoi usare un pennarello oppure, come per le immagini, ritagliare frasi prese da riviste o stampate dal web.

 

6) Il centro di tutto

La Tua Vision Board è quasi pronta. Dobbiamo solo trovare cosa mettere al centro della tavoletta che hai lasciato vuoto.

Ci metterai La Tua foto.

E’ così. Tu sei il centro di tutto, tu sei la chiave di volta.

Scegli una foto che possa trasmetterti forza, determinazione, euforia. Una volta ritagliata ed appuntata non ti rimane che scrivere sopra: Vision Board Di … e il tuo nome.

Aggiungi  anche la data. Ti sarà utile, a distanza di tempo, poterti ricordare che proprio quel giorno decidesti di riprendere in mano la tua vita.

“Wauuu, ho realizzato praticamente un quadro… della mia vita. Della mia vita… futura. Ma come faccio a sapere se ho fatto un buon lavoro? E’ la prima Vision Board che realizzo.”

E’ semplicissimo. Se guardandola ti emozionerai significa che hai fatto un ottimo lavoro “preliminare“.

Poi dovrai passare alle azioni conseguenti, altrimenti rimarrà magari un ottimo collage fine a sé stesso.

Saranno i risultati che otterrai a dare significato a questo tuo lavoro.

 

Riporto di seguito un esempio di Vision Board che ti ho preparato. Clicca sulla foto per ingrandirla.

Esempio di Vision Board

Vision Board Esempio

Vision Board Esempio

In questa Vision Board ho inserito alcune immagini che richiamano determinati concetti.

Il luogo dei sogni: l’immagine di una villa con piscina. Questo è uno degli obiettivi che ho inserito come esempio nella mia Vision Board. Non male vero? Poi t’inviterò.

 

Step by step: continuando trovi sulla destra un importante concetto: “gradino dopo gradino possiamo raggiungere qualunque meta”.

 

Carpe Diem: nella Vision Board trovi un’immagine che ti ricorderà ogni giorno quanto sia importante afferrare l’attimo. Ogni occasione lasciata è infatti persa.

 

Famiglia: scendendo sotto trovi l’immagine di una famiglia e 4 tessere di un puzzle. Il messaggio che si riceve nell’osservarla è che la Famiglia è uno dei valori più importanti e di come ogni persona sia il completamento delle altre. Il puzzle infatti, senza una qualunque delle tessere, sarebbe incompiuto.

 

Seychelles: una bellissima spiaggia. Le Seychelles sono il luogo dove andai in Luna di Miele con mia moglie. Quest’immagine mi riporta alla mente un momento ben preciso della mia vita in cui “tutto” ebbe inizio… e ci tornerò con tutta la famiglia. Inserita all’interno della mia Vision Board.

Se hai notato ho scritto “tornerò” e non “mi piacerebbe tornare”. Quando si crea una Vision Board è fondamentale infatti avere la consapevolezza che gli obiettivi scelti siano realizzabili. Più o meno ambiziosi ma realizzabili. Se dentro di te pensi invece che non lo siano allora, ogni tuo singolo sforzo, sarà poco efficace.

Perché? Perché sotto sotto pensi che quell’obiettivo non è raggiungibile e di conseguenza il tuo impegno sarà mediocre. In effetti che senso può avere darsi da fare per qualcosa di non realizzabile?

 

Effetto Farfalla: Con questa immagine voglio richiamare il concetto, di come ogni singola decisione, all’apparenza anche insignificante, possa generare importanti cambiamenti nel lungo periodo. “Può, il batter d’ali di una farfalla in Brasile, provocare un tornado in Texas?”

 

Zona di Comfort: Nella parte bassa della Vision Boardo ho aggiunto una poltrona particolarmente comoda. Rappresenta la nostra Zona di Comfort ed è utile ricordarsi quanto sia importante uscirne fuori. Se fai caso infatti non c’è seduto nessuno.

 

Abbiamo tutti una scadenza: scendendo ancora trovi una mano e un orologio. Simboleggia la capacità di “afferrare il tempo” e di non farselo fuggire via. Quest’immagine va a rafforzare il concetto del Carpe Diem. Ci ricorda che ogni minuto che ci lasciamo scappare è un minuto gettato, perso e nessuno potrà mai restituircelo. Se riesci ad afferrare il tempo, stringendo la tua mano attorno a quell’orologio, non avrai mai alcun rimpianto. Un’immagine quindi che ha un importante significato e che ho voluto inserire nella mia Vision Board.

 

Parole chiave: nell’angolo in basso a sinistra trovi l’immagine di una lavagna con alcune parole chiave: successo, visione, squadra, pianificazione, crescita e marketing. Sono tutte parole molto importanti che mi richiamano determinati obiettivi. Per questo motivo ho selezionato quest’immagine nella mia Vision Board.

 

Me stesso: al centro la mia immagine. Facciamo una Vision Board senza di me? Questa deve essere infatti il fulcro di tutto, il catalizzatore di ogni concetto, immagine, emozione che hai inserito nella Vision Board.

 

Sono certo che questo esempio di Vision Board possa esserti utile come spunto per realizzare la tua.

Non avere fretta nel completarla perché ti accorgerai che alcune idee e concetti salteranno fuori in corso d’opera.

Prenditi qualche giorno di tempo per crearla assaporando la bellezza di condensare in una tavoletta, nella tua Vision Board, tutto ciò che vuoi dalla vita.

 

Per concludere sulla Vision Board

Adesso che hai creato la Tua Vision Board non ti rimane che posizionarla in un punto qualsiasi della casa in modo da averla sotto gli occhi ogni giorno.

In camera da letto, in bagno, nello studio, ecc. Mettila dove vuoi ma che la Vision Board sia ben visibile.

Ad esempio, poterla vedere la mattina appena alzato ti rinfrescherà le idee così come, prima di andare a letto, ti aiuterà a ricordare ciò che vuoi e in che direzione dovrai muoverti.

Quello che mi ha affascinato fin da subito della Vision Board è la sua capacità di richiamare forti stati emotivi. Quando la guarderai infatti potrai anticipare le emozioni e le sensazioni che proverai una volta raggiunti i tuoi obiettivi.

Adesso che hai creato la Tua Personale Vision Board non ti rimane che farti pervadere da queste emozioni sfruttandole per fare ciò che fino ad oggi hai sempre rimandato.

Firma Marco Little UYM

Articolo Vision Board – Immagine tratta di Nanette Saylor

Matita - UYM

📩

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER E

SCARICARE GRATUITAMENTE

📘

IL TUO LIBRO 

22 PASSI VERSO LA FELICITÀ

22 passi thumb 8

The following two tabs change content below.
Ciao, mi chiamo Marco Cammilli e sono l'autore di UpgradeYourMind. Voglio condividere con te i miei studi e le mie esperienze nell'ambito della crescita personale. Scopri le strategie pratiche e immediate per migliorare la qualità della vita. Buona navigazione. Marco.

Ultimi post di Marco Cammilli (vedi tutti)

Lascia un commento tramite il tuo profilo Facebook

7 commenti
  1. roby
    roby dice:

    Chiarezza di obiettivi e determinazione hanno sempre fatto la differenza.
    La mancanza di una delle 2 condizioni porta al fallimento.
    Ottima la Vision Board prospettata. Averla sotto gli occhi tutti i giorni
    consente di ” non dimenticare “, di non lasciarsi travolgere sempre dalle
    emergenze, spesso non sono importanti.

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Roby, è proprio vero. Ogni giorno tendiamo a gestire le urgenze, dimenticandoci di ciò che invece è importante. La Vision Board è lo strumento ideale per avere:
      – chiarezza d’obiettivi;
      – un Focus costante su ciò che Vogliamo.

      Lascio di seguito il link all’articolo che tratta nello specifico la differenza tra Urgente e Importante e come sia opportuno gestire questi due aspetti nella vita di tutti i giorni.

      http://www.upgradeyourmind.it/time-management/importante-urgente/

      Grazie del commento.
      A presto, Marco.

      Rispondi
  2. Umbex
    Umbex dice:

    Grande Marco,
    la Vision Board è in effetti uno strumento importante per aiutarci ad addivenire ai ns. obiettivi. Descrivi per altro molto bene, come sempre e questo non è più una novità, gli aspetti che caratterizzano i temi dei tuoi articoli.

    Mi permetto di condividere una cosa buffa: all’introduzione fai cenno e riferimento alla cameretta che da piccoli la maggior parte di noi tappezzava con vari poster.
    Bene, da piccolo condividevo la cameretta con mia sorella. Bene: da piccino e per qualche anno mi sono visto sopra il letto il poster di Tom Cruise abbigliato da pilota Top Gun…… Fino alla mia ribellione, quando l’ho eliminato ed appeso quello di Roberto Baggio a grandezza naturale!!!! 🙂 🙂 Che infanzia difficile!!!
    A parte gli scherzi, grazie ancora per gli altri ottimi spunti nati nel leggere il tuo articolo top!!!

    Umbex

    Rispondi
  3. Marco V.
    Marco V. dice:

    Ciao Marco,
    ti avevo promesso che sarei venuto a ‘bracare’ (puro toscanismo) il tuo blog e così ho fatto proprio stasera ed il primo articolo che mi sono permesso di leggere per primo è stato proprio questo della ‘Vision Board’. Sì, condivido anch’io quello che dici e sono sicuro che oltre agli appunti, tu abbia fatto anche alcune ricerche non so dove, forse su Internet o avrai letto qualche altro libro. Circa questo strumento, la prima volta che ne ho sentito parlare è stato nel film ‘The Secret’ ed anche in un libro di Esther e Jerry Hicks (ne ho diversi, perciò non ricordo il titolo di quello dove viene menzionata questa lavagna ‘magica’).
    Lo scopo di questa lavagna è proprio quello di mantenere il focus proprio sugli obiettivi che ti sei preposto di raggiungere ed ha un effetto subliminale a livello di subconscio perché tenendola costantemente fissa in un punto della casa dove tu sei sicuro che da lì ci devi passare sempre (sulla porta di ingresso di casa, nelle immediate vicinanze di uno specchio dove tu regolarmente ti ci vedi, oppure sopra il monitor del computer, o dove cavolo pare a te), accade che tu consciamente dopo un certo periodo di tempo non te ne accorgi più, ma la parte interiore di te continua a percepire quella visione e la percepisce come un insieme di vibrazioni (un’immagine è composta da forme, colori, sfumature, eccetera); e queste vibrazioni mettono in moto un’energia tale che, quando meno te l’aspetti, ti potrebbe capitare di trovarti di fronte a opportunità, o persone, giuste che ti possono indirizzare proprio verso quella direzione, prendere proprio la rotta per quella destinazione (ti ricordi la metafora del marinaio?) fino ad arrivare al traguardo. Pensa ad un giovane che, ad esempio, fa kickboxing e sogna di diventare un tipo del calibro di … Jean-Claude Van Damme toh (che poi ha pure recitato in alcuni film di azione usando sempre l’arte marziale – un mix di arti marziali e muscoli ben definiti oltreché tonici)…, se lo fa con passione pensi che non ci riesca? Io credo proprio di sì; e se ha fortuna potrebbe anche aspirare a diventare personal trainer, coach, istruttore d’arte marziale, come pure un potenziale modello, attore e chi più ne ha, più ne metta. Ti ripeto, questo può essere uno di molteplici esempi che si possono fare.
    Comunque complimenti, bravo!!! E’ un bel blog.

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Benvenuto Marco su UYM!
      Non avevo dubbi che avresti “bracato” (leggasi curiosare) su UpgradeYourMind! 🙂
      Leggo con molto piacere il tuo commento che aggiunge informazioni utili a tutti i lettori.
      Per scrivere articoli utili e di qualità non ci sono scorciatoie, l’unico modo è quello di non smettere mai d’imparare. Leggere -> Mettere in pratica -> Imparare. Così facendo, lungo questo cammino che è la vita, possiamo aggiustare il tiro.
      Ma tu queste cose le sai già! 🙂
      Mi fa davvero piacere che il Blog ti piaccia: continua a seguirmi. Ti aspetto.
      A presto, Marco.

      Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] i propri sentimenti c’è il rischio di mostrare il vostro vero io;/a esporre le vostre idee e i vostri sogni c’è il rischio d’essere chiamati ingenui;/Ad amare c’è il rischio di non essere […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.