Differenza tra Vittoria e Successo

Differenza-tra-vittoria-e-successo-John-Wooden-1-uym

Hai mai riflettuto sulla differenza tra vittoria e successo?

Spesso li confondiamo o finiamo per usarli come sinonimi, senza accorgerci che hanno significati molto diversi.

E tu a quale stai puntando?

Vittoria o successo?

“Marco, se ho vinto significa che ho avuto successo in quello che ho fatto. Se ho avuto successo vuol dire che ho vinto. A me sembrano esattamente la stessa cosa.”

Facciamo allora un passo indietro e leggiamo insieme quali importanti insegnamenti ci ha lasciato John Wooden in merito alla differenza tra vittoria e successo.

 

 

Differenza tra vittoria e successo: John Robert Wooden

Prima di parlarti della differenza tra vittoria e successo è opportuno parlarti di John Wooden.

Differenza-tra-vittoria-e-successo-John-Wooden-e-Kareem-Abdul-Jabbar-uym

Differenza tra vittoria e successo – John Wooden insieme a Kareem Abdul Jabbar

John Robert Wooden è stato un cestista statunitense e un famoso allenatore di pallacanestro presso l’Università della California a Los Angeles (UCLA) negli anni ’60 – ’70.

È stato il primo nella storia ad essere inserito nella Basketball Hall of Fame sia come giocatore che come allenatore.

In suo onore è stato istituito il John R. Wooden Award, premio annuale per la pallacanestro a livello universitario.

Fu un allenatore particolarmente amato dai proprio allievi, alcuni dei quali diventarono campioni del basket: Kareem Abdul-Jabbar e Bill Walton per citarne alcuni.

John Wooden divenne famoso per le sue numerose vittorie e per darti un’idea posso dirti che nella stagione ’63-’64 la sua squadra scrisse la storia del Basket: 30-0, imbattuti.

Poi troviamo sette campionati NCAA vinti consecutivamente dal 1967 al 1973.

E così via.

 

I giovani hanno bisogno di esempi, non di critiche. (John Wooden) Click to Tweet

 

Differenza tra vittoria e successo: le gesta di un allenatore di pallacanestro?

Tutte queste vittorie portarono alla luce il suo modo insolito d’insegnare che ebbe un enorme eco nel mondo dello sport e non solo.

Ciò che diceva e faceva si applica benissimo in qualunque altro campo, dal mondo degli affari alla vita privata.

Il termine allenatore sportivo a personaggi del calibro di John Wooden sta decisamente stretto, molto stretto.

Prima di entrare in campo, partite o allenamenti che fossero, parlava a lungo con i propri giocatori, condivideva esperienze, leggeva poesie, passi della Bibbia, aforismi e scritti di personaggi importanti della storia.

John Wooden era molto di più che un allenatore sportivo, lo possiamo considerare un formatore e un riformatore che ha rivoluzionato il modo di allenare.

Aveva da tempo capito che sport e vita privata sono strettamente interconnessi.

Lo sport è metafora di vita e viceversa.

 

Cerca le occasioni per dimostrare il tuo affetto. I gesti più piccoli spesso fanno la differenza più grande.… Click to Tweet

 

I 7 punti di John Wooden

Tra i concetti che riteneva più importanti e che ha sempre insegnato ai propri giocatori, riporto i seguenti:

Differenza tra vittoria e successo - 7 punti di John Wooden

Differenza tra vittoria e successo – 7 punti di John Wooden

1 – Sii sincero con te stesso

2 – Fai in modo che ogni giorno sia un capolavoro

3 – Aiuta gli altri

4 – Dissetati con dei buoni libri, specialmente con la Bibbia.

5 – Fai dell’amicizia un’arte

6 – Costruisci un riparo contro le giornate piovose

7 – Prega per trovare la giusta strada e ringrazia ogni giorno per quello che ricevi

 

Queste 7 punti gli furono tramandati dal padre e John a sua volta li trasmise ai suoi allievi.

Wooden era infatti fortemente convinto che seguire questi preziosi consigli avrebbe aiutato lui e i suoi ragazzi nella vita e nello sport.

 

 

“Volevo che il risultato della partita non fosse lo scopo principale ma un effetto secondario di altre cose più importanti.” (John Wooden)

 

 

 

Differenza tra vittoria e successo: la piramide del successo di John Wooden

Differenza-tra-vittoria-e-successo-John-Wooden-uym

Differenza-tra-vittoria-e-successo- John Wooden e la sua Piramide del Successo

Durante la carriera di allenatore, Wooden scrisse il libro “La Piramide del Successo “.

Un’opera molto famosa in America e poco conosciuta da noi, probabilmente perché non era un allenatore di… calcio.

La Piramide di Wooden è formata da numerosi scalini, ognuno dei quali ti consente di raggiungere quello successivo.

Un percorso quindi, una “scalata” difficile che richiede allenamento, costanza e dedizione.

Scordati il “tutto e subito”, non esiste.

Solo scalando si può raggiungerne la vetta e cioè il successo nello sport e nella vita.

 

Se hai vinto o hai perso lo sai solamente tu sotto la doccia. Se hai dato tutto hai vinto, se non hai dato tutto hai perso. Il tabellone è un’altra cosa. (John Wooden)

 

Ho tradotto e ricostruito la Piramide del Successo di John Wooden un ottimo strumento da seguire per capire la differenza tra vittoria e successo.

Leggi con attenzione ogni singolo “mattone” il cui contenuto ha ispirato e tracciato la strada da seguire per molti campioni.

Clicca sull’immagine per ingrandirla.

 

Piramide del Successo - John Wooden - uym

Piramide del Successo – John Wooden – uym

 

Dare Tutto, per me, non è poi così distante dal vincere. (John Wooden) Click to Tweet

 

 

Il TED di John Robert Wooden: differenza tra vittoria e successo

“Cercai qualcosa che facesse di me un insegnante migliore e desse ai giovani sotto la mia supervisione, sia nello sport che nel corso d’inglese, qualcosa a cui aspirare.

Qualcosa che non fosse solamente un voto più alto in classe o più punti in una gara sportiva.

Ci ho pensato per un bel po’.

Volevo trovare una mia definizione.

Pensavo che sarebbe stata d’aiuto.

Sapevo bene come il dizionario lo definiva (il successo): accumulo di possedimenti materiali o il raggiungimento di una posizione di potere o prestigio… o qualcosa del genere.

Risultati degni di nota sicuramente ma a mio parere non necessariamente indici di successo.” (John Wooden)

 

Con semplicità e grande umiltà John Wooden ci spiega la differenza tra vittoria e successo, condividendo i preziosi consigli che dava ai suoi giocatori e ricordando la saggezza del padre.

Clicca sull’icona dei sottotitoli per abilitarli.

 

 

 

Essere una persona di successo

Per John Wooden il successo non è dato quindi dal conseguimento di certi obiettivi o dalle vittorie conquistate.

Essere una persona di successo significa dedicare tutto noi stessi al raggiungimento di ciò che ci siamo preposti.

Altro discorso è il fatto di farcela o meno.

Sta proprio in questo la differenza tra vittoria e successo.

Questo perché quando dai il massimo per raggiungere una meta hai la serenità di sapere in cuor tuo di avere fatto di tutto per cercare di raggiungerla.

Non hai niente da recriminare.

Hai fatto del tuo meglio.

Dare il massimo non è poi così distante dall’essere un vincitore!

 

 

Il successo è serenità interiore ed è il risultato della soddisfazione di sapere di aver dato il massimo.… Click to Tweet

 

 

Per concludere

Voglio concludere quest’articolo sulla differenza tra vittoria e successo invitandoti a:

Non lamentarti.

Non brontolare.

Non cercare scuse.

Vai là fuori e qualunque cosa tu faccia, falla al meglio delle tue possibilità.

 

Sei d’accordo con John Wooden oppure per te il successo ha un significato differente?

 

 

Firma Marco Little UYM

Articolo Differenza tra vittoria e successo – Immagini di pubblico dominio

Matita - UYM

📩

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER E

SCARICARE GRATUITAMENTE

📘

LA MIA COPIA 

22 PASSI VERSO LA FELICITÀ

22-passi-thumb-UYM3

The following two tabs change content below.
Ciao, mi chiamo Marco Cammilli e sono l'autore di UpgradeYourMind. Voglio condividere con te i miei studi e le mie esperienze nell'ambito della crescita personale. Scopri le strategie pratiche e immediate per migliorare la qualità della vita. Buona navigazione. Marco.

Ultimi post di Marco Cammilli (vedi tutti)

Lascia un commento tramite il tuo profilo Facebook

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *