7 motivi che ci impediscono di essere felici - uym

Essere Felici?

Come fare?

Ecco i 7 motivi che ci impediscono di essere felici.

Oggi ti voglio parlare di Felicità e di come i nostri comportamenti siano capaci di avvicinarci o allontanarci da questo stato d’animo basato su soddisfazione, gioia e benessere.

A volte i nostri atteggiamenti non fanno altro che allontanarci da questo stato. Siamo talmente “presi e persi” dai/nei nostri impegni, dal nostro quotidiano che non ci rendiamo neppure conto di quali e quanti siano i nostri passi falsi.

Vediamo insieme se è possibile in qualche modo evitarli ma in primis occorre scoprire quali possono esserne le cause.

Andiamo quindi a svelare i principali 7 motivi che ci impediscono di essere felici.

 

 

7 motivi che ci impediscono di essere felici

 

1) Essere Felici – Eventi e Significato

7 motivi che ci impediscono di essere felici - Eventi e Significato - uym

7 motivi che ci impediscono di essere felici – Eventi e Significato – uym

Il primo punto che ci impedisce di essere felici è di fondamentale importanza. Siamo convinti che la nostra felicità sia strettamente legata a quello che accade fuori da noi. Il nostro benessere sembra quindi essere una conseguenza di ciò che ci circonda e degli eventi esterni che incontriamo sul nostro cammino.

“Marco, è così per forza. Proprio stamani un collega con il quale ho un ottimo rapporto mi ha risposto in malo modo. Ieri mia figlia mi ha detto che non vuole continuare l’Università. Come vedi tutto è legato a ciò che succede intorno a noi.”

Riflettiamo un attimo su quale sia lo strumento attraverso il quale traduciamo le nostre esperienze, dirette e indirette. Che cos’è che ci consente di trasformare gli eventi in emozioni come felicità o sofferenza? Siamo noi, è la nostra mente. Le emozioni che proviamo quindi non sono legate agli eventi esterni ma al significato che attribuiamo loro.

Siamo noi a dare significato e importanza agli eventi e ai conseguenti stati d’animo. Sono proprio i nostri pensieri a dare forza a stati emotivi negativi come ansia, preoccupazioni e paura.

A volte basta un niente per farci provare stati d’animo negativi come tristezza, malinconia, insoddisfazione. Allo stesso modo ci sono persone che nonostante le gravi difficoltà che si trovano ad affrontare riescono a mantenere un’incredibile forza interiore e serenità.

Questo è un esempio per spiegare come la nostra felicità non sia strettamente legata al mondo esterno ma a come noi percepiamo e interpretiamo la realtà che ci circonda.

Ecco allora che non sono più gli eventi di per sé a toglierti la felicità ma è il significato che attribuisci loro. Dipende in buona parte da noi, dal nostro atteggiamento mentale.

Rifletti un attimo, come può un evento esterno influire sul tuo benessere interno? Certo un evento catastrofico, una disgrazia possono avere un impatto spiacevole su di noi ma non per questo una successione fortuita di eventi, lontana e al di fuori della nostra portata può porre la qualità della nostra vita in balia degli eventi. In questo caso sarebbero gli eventi stessi a decidere per noi, a decidere come viverli, in definitiva come vivere la nostra vita.

 

2) Essere Felici – Possesso

7 motivi che ci impediscono di essere felici - Possesso - uym

7 motivi che ci impediscono di essere felici – Possesso – uym

Tra 7 motivi che ci impediscono di essere felici troviamo il possesso. Fin dai primissimi anni di età i media, la TV in primis, ci insegnano che per essere felice DEVI AVERE quel prodotto piuttosto che un’altro. Immagina un bambino, nel pieno del suo sviluppo, che ogni giorno, per anni, viene continuamente bombardato da questi messaggi.

Quello che succede è esattamente quello che puoi immaginare: ci convinciamo che la felicità sia legata al possesso. Giocattoli, televisori, automobili, profumi o qualunque altro prodotto. Tutto ciò che riesci a possedere lo viviamo come uno scalino in più verso la felicità. Ma le cose non stanno affatto così. Più la tua vita è legata al possesso di beni e più ti allontani dalla felicità.

In fondo non è poi così difficile distinguere l’ ESSERE dal POSSEDERE.

Ti starai chiedendo come sia possibile tutto questo? Per quale motivo il possesso anziché esserci d’aiuto è un freno alla felicità? La risposta è molto semplice: il possesso genera piacere e non felicità. Ecco un grave errore che commettiamo: inseguiamo il piacere confondendolo con la felicità.

Il piacere è solamente una gratificazione temporanea che soddisfa il bisogno di provare nuove emozioni. Il nostro organismo rilascia adrenalina e noi ci crogioliamo nella piacevole sensazione di appagamento.

Il piacere però non è la felicità perché non è duraturo, per sua natura ha infatti la tendenza a dissolversi molto velocemente rimpiazzato da altra cosa da “possedere” e che ci darà altro piacere. Cosa ne resta quindi una volta passato l’effetto temporaneo? Niente.

Non fraintendermi, la ricerca del piacere è un comportamento naturale ed è giusto seguirlo ma un conto è saperlo gestire altro paio di maniche è rincorrerlo confondendolo con la felicità. Se stai inseguendo il solo piacere è infatti probabile che tu stia sprecando tempo ed energie, stai camminando sulla strada sbagliata e ti stai allontanando sempre più da ciò che invece vorresti raggiungere: la Felicità.

 

Guadagnare in ciò che si ha significa perdere in ciò che si è. (Lao Tse) Click to Tweet

 

È importante avere ben chiaro che se deleghiamo la felicità a qualcosa che si trova all’esterno non potremmo mai averne il controllo. Gli oggetti si perdono, si rompono, vengono dimenticati, ecc.

La felicità è qualcosa di troppo prezioso per non tentare di averne il pieno controllo.

Sembra che il profondo e personale significato di felicità si sia trasformato nel tempo in un banale concetto legato al possesso. La felicità è tua e dipende solo da te, nessun oggetto potrà mai dartela e neppure togliertela.

3) Essere Felici – Confronto continuo

7 motivi che ci impediscono di essere felici - Confronto - uym

7 motivi che ci impediscono di essere felici – Confronto – uym

La nostra vita è un continuo confronto con gli altri.

“Luca ha una macchina più bella della mia.”

“Maria è stata promossa a lavoro… ed io sono sempre qua.”

“Alessia e Lorenzo hanno acquistato una villetta sulle colline.”

“Maria è molto più magra di me.”

“Matteo riesce sempre a rapportarsi con gli altri in maniera impeccabile.”

“Luisa è molto più in gamba di me.”

 

Potremmo riempire una biblioteca con frasi simili. Esplicite o implicite. Il confronto è fondamentale, è un processo naturale in tutto il mondo animale. Il confronto ci permette di valutare gli altri ma soprattutto noi stessi.

Il confronto è quindi una cosa positiva oppure no? Dipende da ciò che cerchiamo nel confronto.

Il confronto che genera invidia e gelosia è a dir poco sterile, inutile, diventa un modo per annullare la nostra autostima e quindi il nostro benessere. Se invece il confronto viene ricercato e vissuto per migliorarci allora è tutt’altra cosa.

Se ad esempio stimiamo una persona saremo portati a migliorarci proprio su quegli aspetti che abbiamo riconosciuto come migliorativi, fonti di ispirazione e motivanti. È qui che un sano confronto ci consente di sfruttarlo per migliorare le nostre capacità e la qualità della nostra vita.

Facciamo un’altra riflessione. Ti sei mai accorto che viviamo tutti su una immensa, lunghissima “scala”? Se guardi in su troverai tutti coloro che hanno “ottenuto di più”, quale che sia il significato che vogliamo attribuire a questa frase, per contro se guardi in basso troverai coloro che hanno “ottenuto di meno”.

Questo dove ci porta ? Ci sarà sempre qualcuno che “avrà più di te o meno di te”. Sempre.

Ogni giorno i media promuovono modelli di personaggi: sempre giovani, sempre belli, ricchissimi, famosi, affascinanti, talentuosi, brillanti, insomma di successo, quasi irreali, certamente lontani dalla realtà di tutti i giorni.

Questo bombardamento continuo produce nelle persone aspettative decisamente poco realistiche.

Saremmo mai capaci di soddisfare tutte queste caratteristiche? Saremmo mai capaci di confrontarci con questi modelli? Sarà mai possibile salire in vetta alla scala? Possibile ma anche …..improbabile, non credi?

Smettiamola allora di confrontarci costantemente con gli altri perché questo atteggiamento genera solamente una grande e profonda insoddisfazione.

Il confronto più importante è quello con noi stessi, tra come eravamo ieri, come siamo oggi e come vogliamo essere domani. Se il confronto ci porta a questo allora è qualcosa da coltivare altrimenti meglio lasciar perdere.

 

4) Essere Felici – Ego, il falso centro

7 motivi che ci impediscono di essere felici - Ego - uym

7 motivi che ci impediscono di essere felici – Ego – uym

Per spiegare cosa sia l’ego mi appoggio ad un libro di Osho Rajneesh, “Oltre le frontiere della mente”. Spiega in maniera chiarissima cosa sia e come nasce.

L’Ego nasce e si sviluppa attraverso i rapporti con le persone che ci circondano. Sono proprio i nostri genitori nei primissimi anni di vita, attraverso i loro apprezzamenti e il loro amore, a generare in noi la consapevolezza che esistiamo e che abbiamo un significato.

Nasce così dentro di noi un centro, un centro… riflesso. Riflesso perché non sappiamo chi siamo, conosciamo solo ciò che gli altri pensano di noi. L’immagine che abbiamo di noi non corrisponde alla realtà in quanto si crea e si sviluppa basandosi su ciò che riceviamo dal mondo esterno.

Se anziché ricevere amore e calore venissimo “nutriti” con messaggi differenti o persino opposti a questi nascerebbe un ego triste, quello di una persona che si sente rifiutata e inferiore. Questo per spiegare che noi non siamo il nostro Ego.

L’Ego è una sorta di maschera che indossiamo per interfacciarci con il mondo esterno. Essa è formata dalle nostre esperienze, è la somma di tutto ciò che ci hanno insegnato ad essere e ciò che mettiamo in atto per rapportarci con le persone che ci circondano. È formato da quello che abbiamo appreso per imitazione degli altri e in questo giocano un ruolo di primaria importanza i modelli quanto mai lontani dalla realtà propinati dai mass-media.

Cosa succede se lasciamo troppo spazio a ciò che ci sussurra l’Ego? Cosa succede se lasciamo che sia sempre l’Ego a guidare le nostre scelte? Succede che ci allontaniamo dalla felicità perché questa maschera è quella parte di noi difficile da accontentare, è quella parte che ricerca il “tutto e subito”.

L’Ego tende a dare importanza al possesso su cose e persone e a dominare e a primeggiare sugli altri. È una maschera che ama l’apparenza anziché la sostanza ed è alla continua ricerca di apprezzamenti e riconoscimenti. Tutto questo per trarne un falso senso di appagamento e sicurezza.

L’Ego proprio per la sua natura è strettamente legato al passato e allo stesso modo si proietta con ansia e timore verso il futuro. E il presente che fine farà? Questo preciso istante ci sfuggirà di mano e con esso la possibilità di vivere l’unico attimo realmente importante della nostra vita. Quello in cui possiamo fare concretamente qualcosa.

Ecco cosa succede se ci identifichiamo con questa maschera. La nostra vita sarà sempre guidata dalle sue scelte.

 

L’ego è un fenomeno di accumulazione, un sottoprodotto della vita vissuta con gli altri. (Osho Rajneesh) Click to Tweet

 

Dobbiamo fare a meno dell’Ego? No, io credo che sia fondamentale alla nostra crescita personale ma solo se iniziamo a riconoscere le sue mille sfaccettature.

Noi non siamo l’Ego e se iniziamo a riconoscerlo possiamo intervenire riuscendo a gestirlo e facendo emergere il nostro vero Io.

L’Ego è una parte di noi e in quanto tale riveste un ruolo molto importante ma non possiamo permetterci di lasciarlo a briglie sciolte.

 

5) Essere Felici – Problemi: “La mia vita è un disastro”

7 motivi che ci impediscono di essere felici - Problemi - uym

7 motivi che ci impediscono di essere felici – Problemi – uym

Facciamo l’errore di credere che la felicità non sia rappresentata da altro se non da quei momenti di tranquillità più o meno prolungata. Una sorta di spazio temporale indefinito posto tra gli eventi infelici con i quali ci scontriamo ogni giorno. Ma la vita ci offrirà sempre momenti di gioia e di sconforto. Sempre. Alti e bassi.

Il punto è che mentre ci focalizziamo sull’ennesimo problema da risolvere la vita continua inesorabilmente a scorrere e ci perdiamo tutte le cose belle che potrebbero darci felicità. Ci sono, ma non le vediamo.

Pensi davvero che risolto quel problema tutto filerà liscio fino alla fine dei tuoi giorni? Credi che raggiunto quell’obiettivo tutta la tua vita sarà un’esplosione di gioia e felicità? Questo non succederà mai. Quindi studiamo come superare gli ostacoli che troviamo sul nostro cammino, studiamo come raggiungere i nostri obiettivi, ma senza perdere mai di vista tutto il resto. Ognuno ha mille motivi per essere felice ma ci lasciamo travolgere dai problemi che oscurano ogni altro ambito della nostra vita.

Capita così di avere un problema ben circoscritto e tuttavia lasciamo che questo ci soffochi nella sua morsa, che ci faccia dimenticare ogni altro aspetto della nostra vita. Si parla di Pervasività.

Nonostante il problema riguardi quindi solamente una situazione ben circoscritta comincia a farsi strada una sensazione per nulla motivante: La mia vita è un disastro!”.

Questo atteggiamento è tipico di coloro che fanno di tutta l’erba un fascio: quando un solo obiettivo fallisce cominciano a credere che tutto stia andando in rovina.

 

Ogni giorno è davvero un altro giro di giostra. (Tiziano Terzani) Click to Tweet

 

6) Essere Felici – Effetto Carrozzone

7 motivi che ci impediscono di essere felici - Effetto Carrozzone - uym

7 motivi che ci impediscono di essere felici – Effetto Carrozzone – uym

Tra i 7 motivi che ci impediscono di essere felici inserisco il cosiddetto Effetto Carrozzone. Vediamo di cosa si tratta.

Uno dei comportamenti più usuali che teniamo è quello di comportarci abbandonando i nostri valori e i nostri bisogni per adattarci a quelli altrui, a volte anche a quelli proposti dalla massa, al solo scopo di condividere una sorta di “successo collettivo.”

La stragrande maggioranza delle persone sente infatti il bisogno di omologarsi perché così facendo si sente parte integrante di un gruppo perché, in fondo, l’uomo è un animale di gruppo, porta in sé la tendenza al “branco”.

Sovente crediamo in ciò che la maggior parte della gente crede. È triste, lo so… ma così è.

In questo caso i nostri schemi comportamentali vengono influenzati da ciò che pensa o fa la maggioranza delle persone. I nostri schemi di pensiero non si basano su dati oggettivi, non sono la conseguenza di nostre valutazioni. Si tratta del cosiddetto “effetto carrozzone” e lo possiamo riassumere con la frase: “siamo dei pecoroni”. Il gregge però non ci mette al riparo dai lupi… ehm dagli errori. Sarebbe come dire che “l’errore di gruppo” è meno importante del nostro singolo errore. Sbagliato!

Questo per dirti che la felicità è un percorso molto soggettivo che non può trovare risposta nella clonazione di modelli comportamentali che non ci appartengono. Ciò che rende gli altri felici non è detto che lo sia per noi. Che fare allora?

Molto semplice: ascolta le tue emozioni. Tu e solamente tu sai cosa ti rende davvero felice.

 

7) Essere Felici – Il Controllo totale

7 motivi che ci impediscono di essere felici - Sotto controllo - uym

7 motivi che ci impediscono di essere felici – Sotto controllo – uym

Ecco il settimo motivo che ci impedisce di essere felici: il controllo su tutto.

Ogni dettaglio e ogni possibile conseguenza è stata minuziosamente prevista. Tutto è sotto controllo. “Che bella sensazione. Tutto è al suo posto. Adesso posso essere felice!”

Ma come sappiamo bene la realtà delle cose è ben diversa. Il “Tutto sotto controllo” è una situazione più o meno duratura ma il più delle volte assolutamente momentanea.

E cosa succede quando i nostri piani perfetti, dove ogni elemento si è sapientemente incastrato con l’altro, trovano un intoppo? Semplice, sprofondiamo nell’insoddisfazione, nell’infelicità.

Ci sarà sempre qualcosa che non andrà secondo i nostri piani e può succedere ogni giorno. Se non è oggi lo sarà domani. Dobbiamo allora accettare che qualcuno o qualcosa ci metta i bastoni fra le ruote.

L’importante è non perdere di vista il nostro cammino e ciò che vogliamo. Senza abbattersi e senza rinunciarci. Rialziamoci allora e affrontiamo e gestiamo gli eventi al meglio.

 

L’aspetto più importante

In conclusione: cerchiamo di evitare, per quanto possibile, i 7 motivi che ci impediscono di essere felici.

L’infelicità non è un qualcosa che ci accade, come erroneamente pensiamo, ma è un qualcosa che decidiamo.

T’invito a rileggere quest’ultima frase perché nella sua semplicità ha un significato davvero profondo sul quale è bene soffermarsi a riflettere.

 

È sempre una questione di scelte. Sempre.

 

Per concludere

Spero che questo articolo possa esserti stato d’aiuto nel capire quali siano i principali motivi che ci impediscono di essere felici.

Non è e non vuole essere una lista esaustiva ma se ci focalizziamo su questi pochi punti il nostro benessere e quelle delle persone che ci stanno accanto subirà un miglioramento concreto e duraturo.

 

 

Firma Marco Little UYM

Articolo 7 motivi 7 motivi che ci impediscono di essere felici – Immagini di pubblico dominio 

Matita - UYM

📩

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER E

SCARICARE GRATUITAMENTE

📘

LA MIA COPIA 

22 PASSI VERSO LA FELICITÀ

22-passi-thumb-UYM3

The following two tabs change content below.
Ciao, mi chiamo Marco Cammilli e sono l'autore di UpgradeYourMind. Voglio condividere con te i miei studi e le mie esperienze nell'ambito della crescita personale. Scopri le strategie pratiche e immediate per migliorare la qualità della vita. Buona navigazione. Marco.

Ultimi post di Marco Cammilli (vedi tutti)

Lascia un commento tramite il tuo profilo Facebook

4 commenti
  1. Gianluca
    Gianluca dice:

    Ottima scaletta da tenere a mente. Alcuni argomenti mi erano già abbastanza chiari mentre l’ego è un argomento sul quale non avevo mai riflettutto. Grazie!

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      In effetti Gianluca non credo di aver mai affrontato l’argomento Ego. Sicuramente lo tratterò in maniera più completa e approfondita in un articolo ad hoc.
      Grazie del commento
      Ciao!

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.