Quante volte abbiamo pensato a trasformare un sogno in realtà?

In quante occasioni ci siamo trovati a riflettere sulla nostra vita e sui possibili miglioramenti?

Ti voglio parlare della capacità di trasformare i sogni in realtà con una storia, quella di un attore di fama mondiale… oggi.

Ma qual’era la situazione di questa star prima che la sua vita prendesse la strada del successo?

 

Trasformare un sogno in realtà: Jim Carrey

Il suo nome è Jim Carrey e voglio raccontarti di come abbia fatto a superare le grosse difficoltà che la vita gli ha messo di fronte.

Sembra persino difficile che un attore del suo calibro, con i suoi 20 milioni $ a film negli anni ’90, abbia avuto un’infanzia così problematica.

 

Trasformare un sogno in realtà – la nascita di un sogno

Fin da piccolo Jim Carrey, come ogni bambino, adorava fantasticare.

Tra tutte le fantasie che potevano accompagnare le giornate di un ragazzo ce n’era una che sembrava molto più viva rispetto alle altre.

Jim non voleva fare né l’astronauta né tanto meno il pilota d’aerei.

Jim Carrey aveva un sogno, voleva fare il comico.

Per quanto possa sembrare bizzarro trascorreva ore ed ore davanti allo specchio.

A fare cosa ti starai chiedendo?

Visto il suo sogno nel cassetto Jim adorava provare per ore ed ore le smorfie più bizzarre.

Non passava giorno in cui non dedicasse del tempo a migliorare il controllo dei suoi muscoli facciali, ogni momento era quello giusto per inventare un nuova buffa espressione.

A forza di provare e riprovare, a forza di esercitarsi era riuscito a gestire in maniera davvero impressionante i muscoli del volto.

Riusciva a realizzare delle facce talmente strambe e pittoresche da risultare uniche.

 

È meglio rischiare di morire di fame che arrendersi. Se rinunci ai tuoi sogni cos’altro ti rimane? (Jim Carrey) Click to Tweet

 

A scuola però le cose non andavo molto bene.

Jim non era certo l’alunno esemplare, le maestre avevano difficoltà a gestirlo, a farlo stare seduto in silenzio ad ascoltare la lezione.

Era il classico ragazzetto che non riusciva a stare alle regole, con la conseguenza che disturbava la lezione e distraeva l’intera classe.

Un giorno le maestre raggiunsero un accordo: se si fosse comportato bene durante la lezione, gli avrebbero consentito per alcuni minuti di esibirsi davanti ai suoi compagni.

È incredibile come a volte, “toccando le giuste corde”, si riesca ad ottenere ciò che fino a poco prima sembrava impossibile.

L’accordo infatti funzionò.

Jim ogni giorno si esibiva con le sue esilaranti facce davanti ai suoi compagni facendoli letteralmente piegare dalle risate.

 

Trasformare un sogno in realtà – le difficoltà finanziarie della famiglia e l‘abbandono della scuola

Purtroppo la situazione economica della famiglia ebbe un vero e proprio tracollo quando il padre di Jim perse il lavoro.

Jim fu così costretto ad abbandonare la scuola.

Non solo.

La sua cameretta si trasformò in un angolo all’interno di un furgone Volkswagen parcheggiato nel giardino di un parente.

Ogni sera lui e la famiglia salivano a bordo per dormire.

Non c’erano più soldi.

Jim fortunatamente trovò un lavoretto come custode in una fabbrica.

 

Trasformare un sogno in realtà - Jim Carrey e il successo

Trasformare un sogno in realtà – Jim Carrey e il successo

Trasformare un sogno in realtà – il sogno mai abbandonato

Con il lavoro di custode Jim riuscì ad aiutare un poco la famiglia e a trasferirsi a Los Angeles.

Come mai volle trasferirsi a Los Angeles?

Semplice, ricordi il suo sogno?

Jim voleva continuare ad inseguirlo, voleva diventare un comico.

La gavetta per diventare attore però risultò essere molto più dura di quanto potesse immaginare e le continue difficoltà lo portarono a vivere momenti di profonda crisi e frustrazione.

Era difficile riuscire a scorgere uno spiraglio di luce, ma Jim Carrey cercava di combattere le difficoltà convincendosi che si trattasse solo di un momento di passaggio: quando fosse diventato famoso le frustrazioni sarebbero diventate solo un ricordo, sarebbero state solo una tappa necessaria lungo il suo percorso verso l’ascesa al successo.

 

Trasformare un sogno in realtà – l‘assegno da 10 milioni $

Si racconta che proprio durante questo difficile momento Jim salì su una collina, una di quelle da cui si può ammirare l’incantevole panorama di Los Angeles.

Mentre lo sguardo si perdeva all’orizzonte ammirando tale bellezza Jim estrasse il blocchetto degli assegni dalla giacca.

Osservò il blocchetto con attenzione e prendendo una penna dalla tasca scrisse sopra l’importo di 10 milioni di dollari.

Poco sotto scrisse “Per servizi resi”.

Lo datò e piegandolo con cura lo ripose nel portafogli.

Ogni giorno Jim Carrey portava la mano al portafoglio e stringendo quel pezzo di carta tra le mani immaginava la sua vita, di lì a qualche anno, fatta di successi e gloria.

Fantasticava con la mente cercando di anticipare le emozioni e le sensazioni che avrebbe provato una volta diventato famoso.

Le sue capacità di comico sarebbero state notate, eccome se sarebbero state notate: era solo questione di tempo.

Qualcuno accortosi di quell’incredibile talento lo avrebbe infatti ingaggiato in un film.

Non molti anni dopo, in una data prossima a quella indicata sull’assegno, Jim Carrey firmò un contratto come protagonista in The Mask, film che lanciò la sua carriera nell’olimpo di Hollywood.

Trasformare un sogno in realtà - Jim Carrey - The Mask - uym

Trasformare un sogno in realtà – Jim Carrey – The Mask – uym

 

Trasformare un sogno in realtà – l‘intervento di Jim Carrey

Ti lascio questo breve intervento di Jim Carrey sulla vita, sulle paure e sulle decisioni.

“Voi non subite la vita, la dirigete.”

 

 

Per concludere

Jim Carrey ha inseguito il suo sogno per anni, molti anni, senza mai smettere di crederci, senza desistere dal lottare, neppure quando la sua vita, a causa delle grosse difficoltà finanziarie, sembrava dirgli tutt’altro.

Un messaggio che potrebbe essere qualcosa del genere: “Smettila Jim, stai sprecando tempo e persino te stesso nell’inseguire qualcosa che non potrai mai raggiungere. Non siamo fatti tutti per diventare delle star. La vita te lo ha detto a più riprese, ti ha già dato modo più volte di capire che stai sbagliando. Adesso è l’ora di smetterla.”

Jim ascoltò sicuramente quella voce interna che gli urlava di cambiare strada, che gli consigliava di trovare qualche lavoretto per cominciare a costruirsi una nuova vita.

Decise però di non arrendersi perché per lui quel sogno era più importante di qualunque altra cosa.

 

Articolo trasformare un sogno in realtà – Immagini tratte da Google Immagini

Firma Marco Little UYM

Matita - UYM

📩

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER E

SCARICARE GRATUITAMENTE

📘

IL TUO LIBRO 

22 PASSI VERSO LA FELICITÀ

22 passi thumb 8

The following two tabs change content below.
Ciao, mi chiamo Marco Cammilli e sono l'autore di UpgradeYourMind. Voglio condividere con te i miei studi e le mie esperienze nell'ambito della crescita personale. Scopri le strategie pratiche e immediate per migliorare la qualità della vita. Buona navigazione. Marco.

Lascia un commento tramite il tuo profilo Facebook

1 commento
  1. maverick
    maverick dice:

    La storia antica e contemporanea è piena di esempi come questo di Carey. Gente che aveva nel loro cuore e mente un progetto, un obiettivo che ha perseguito con costanza, perseveranza senza mai demordere. Con resilienza. Forse ha avuto anche fortuna ma cosè poi la fortuna se non la capacità di cogliere le opportunità
    quando ci capitano.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.