Canzoni che danno la carica

Canzoni-che-danno-carica-UYM

Perché non farsi dare una mano da un po’ di canzoni che danno la carica?

Dal 2007 è stato proibito l’utilizzo di riproduttori musicali ai podisti della Maratona di New York.

“Marco, ma a me cosa interessa?”

T’interessa eccome. Devi infatti sapere che le canzoni che danno la carica sono paragonate al doping: alterano le prestazioni e aumentano le performance.

Le canzoni che danno la carica offrono un vantaggio competitivo rispetto a chi non le ascolta. A differenza del doping però non hanno alcuna controindicazione, gli effetti della musica sono esclusivamente positivi!

“Affascinante!”

 

Senza musica la vita sarebbe un errore. (F.Nietzsche) Click to Tweet

 

Il Dottor Costas Karageorghis della Brunel University ha compiuto numerosi studi in merito alle canzoni che danno la carica e i risultati sono inequivocabili: la “giusta” musica migliora l’umore, riduce la percezione dello sforzo, incrementa gli stati d’animo positivi e riduci quelli negativi.

Anche se, non devi partecipare alla Maratona di New York, ogni giorno devi affrontare compiti altrettanto impegnativi e non lo dico con ironia.

Vuoi ottenere risultati migliori nel lavoro e nella vita privata? Ascolta allora un po’ di canzoni che danno la carica, tirano su il morale e infondono voglia di fare e soprattutto di ottenere!

Questa è la playlist delle canzoni che danno la carica e che sto ascoltando in questi giorni: voglio condividerla con te!

Buon ascolto!

20 Canzoni che Danno la Carica

 

1) Adele – Rolling in the Deep

 

 

Soundwave

 

 

2)Pinkzebra – Larger Than Life

 

 

Soundwave

 

 

3) Enrique Iglesias – Bailando

 

 

Soundwave

 

 

4) Sheppard – Geronimo

 

 

Soundwave

 

 

5) Daddy Yankee – Limbo

 

 

 

Soundwave

 

 

6) U2 – The Miracle

 

Ti stanno piacendo queste canzoni che danno la carica?

 

 

Soundwave

 

 

7) Ke$ha – Die Young

 

 

Soundwave

 

 

8) OneRepublic – Love Runs Out

 

 

Soundwave

 

 

9) David Guetta – Titanium ft. Sia

 

 

Soundwave

 

10) Linkin Park – Final Masquerade

 

 

Soundwave

Siamo a metà della mia playlist. Queste canzoni che danno la carica stanno funzionando? A seguire altre 10 power songs!

 

11) Evanescence – Bring Me To Life

 

 

 

Soundwave

 

12) Katy Perry – Hot N Cold

 

 

Soundwave

 

 

13) Green Day – Basket Case

 

 

Soundwave

 

 

14) Blink 182 – What’s My Age Again?

 

 

Soundwave

 

 

15) P!nk – Just Like A Pill

 

 

Soundwave

 

 

16) Guano Apes – Open Your Eyes

 

 

Soundwave

 

 

17) No Doubt – Don’t Speak

 

 

Soundwave

 

 

18) Anouk – Nobody’s Wife

 

 

Soundwave

 

 

19) Snap! – Rhythm is a Dancer

 

 

Soundwave

 

 

20) The Offspring – The Kids Aren’t Alright

 

 

Soundwave

 

 

 

 

Queste sono le mie canzoni che danno la carica e t’invito a non perderti queste altre playlist che ho preparato per te:

22 colonne sonore che danno la carica

Canzoni motivazionali: un pieno di energia

Le Canzoni più belle del momento

Dimmi, qual è la tua playlist? Quali sono le canzoni che ti mettono di buon umore, che ti danno una marcia in più per affrontare la giornata?

 

 

 

Firma Marco Little UYM

Articolo Canzoni che danno la carica – Immagine tratta da Google Immagini

📩

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER E

SCARICARE GRATUITAMENTE

📘

IL TUO LIBRO 

22 PASSI VERSO LA FELICITÀ

22 passi thumb 8

The following two tabs change content below.
Ciao, mi chiamo Marco Cammilli e sono l'autore di UpgradeYourMind. Voglio condividere con te i miei studi e le mie esperienze nell'ambito della crescita personale. Scopri le strategie pratiche e immediate per migliorare la qualità della vita. Buona navigazione. Marco.

Lascia un commento tramite il tuo profilo Facebook

25 commenti
  1. Chiara
    Chiara dice:

    Complimenti Marco! Ottima scelta!
    Ho sentito in auto queste canzoni mentre venivo a lavoro e ammetto che sono entrata col sorriso sulle labbra!
    Buona giornata a tutti!

    Rispondi
  2. Wisteria
    Wisteria dice:

    Confermo quanto ha scritto Marco. La musica deve avere qualcosa di molto simile al doping perchè stamani sono entrata in ufficio con una faccia sorridente e carica come raramente mi succede quando attraverso la porta dell’ufficio 🙂
    Hai fatto un mix di canzoni recenti e degli anni passati. Me le sono ascoltate quasi tutte immersa nel traffico e poi… un tuffo nel passato! Rhythm is a Dancer l’ascoltavo ai tempi delle superiori…non la sentivo più da tantissimo tempo. Sono tornati in mente molti ricordi… e persone che non sento più da 20 anni… ma questa è un’altra storia.
    Mi piacciono tutte!
    Io ho il solito cd in macchina da qualche anno… forse è il caso di rimpiazzarlo 🙂
    Grazissimissime

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Wisteria, come per Chiara mi fa piacere sapere che il post ha avuto effetti positivi nell’immediato molto concreti! 🙂
      Rhythm is a Dancer l’ho inserita in questa playlist sia perché mi piace sia perché si porta dietro un sacco di ricordi. 🙂
      Probabilmente abbiamo la stessa età perché anche a me riporta alla mente il periodo delle scuole superiori.
      Per quanto riguarda il CD che hai in macchina direi proprio che è il caso di cambiarlo! 🙂
      Grazie del commento.
      A presto. Marco.

      Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Benvenuta Ada su UpgradeYourMind, benvenuta a bordo! 🙂

      Ho letto il tuo commento e mi sono fiondato a cercare la canzone in questione dato che il titolo non mi aiutava a ricordarla.
      Cosa dire, è molto bella davvero! Mette un buona carica.
      Quasi quasi approfitterei del tuo commento per proporre questa cosa.
      Perché non l’aggiungiamo alla lista? Fammi sapere. Dimenticavo, ovviamente metterò di fianco il nome di chi l’ha proposta… non voglio prendermi meriti non miei. 😉
      Fammi sapere. Grazie. Marco.

      Rispondi
  3. Umbex
    Umbex dice:

    Ueeeeeeeeeelàààààààààààààààà!!! 🙂
    Alcune delle canzoni che hai postato, ce le ho sulla mia personalissima playlist!
    Altre invece no…ma Io mi fido di Te, (Cit.). Poi le ascolterò e ti saprò dire! 🙂
    La butto li… una canzone che mi carica a bestia è, fra le altre, Guardian scritta da quella simpaticona di Alanis Morissette.

    Caro Marco, la lista sarebbe lunga! Quelle che hai proposto però non deludono!!!!

    A prestoooo!!!!!

    Ciao ciao
    Umbex

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Bella canzone questa di Alanis Morissette!

      Purtroppo ogni playlist ha un grosso difetto: non può essere esaustiva… argh!!

      Mi fa piacere che ti siano piaciute. Davvero.
      A presto. Marco.

      Rispondi
  4. Alberto
    Alberto dice:

    Credo di avere qualche anno di più…
    Alcune le conosco, altre sono a me sconosciute 🙂 Hanno comunque un bel sound.
    Un articolo diverso dal solito che però s’integra benissimo con gli argomenti da te trattati.
    Bravo.
    Buona serata a tutti.

    Rispondi
  5. Roby
    Roby dice:

    La 1-6-7-17-18 mi piacciono, particolarmente la 1.
    Sfortunatamente i miei pensieri vanno su canzoni/pezzi non di oggi né di ieri,
    verosimilmente dell’altro ieri. Es: Who wants to live forever nella versione
    accompagnata dalla Filarmonica di Londra, ed anche un altro paio dei Queen.
    Pezzi di Cat Stevens, di Battisti, di Gragnaniello, di Mia Martini, di J. Brel,etc, etc, etc., c’è solo l’imbarazzo della scelta.

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Roby, questa lista non vuole essere “La lista” ma solo la mia playlist che sto ascoltando in questo periodo. 🙂
      Queen e Cat Stevens piacciono molto anche a me!

      A presto, Marco.

      Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Dario e benvenuto su UYM!
      Mi piace questa canzone dei Cranberries!
      In che modo ti aiuta? Abbassa il picco emotivo tipico dell’inca@@atura oppure la enfatizza e ti trasforma in una sorta di mostro verde… “Hulk spacca!” 😉
      A parte le battute, in che modo altera questo stato emotivo?
      Sarebbe interessante stilare una lista di canzoni che abbassano gli stati emozionali negativi aiutandoci a riprendere il controllo.
      Fammi sapere Dario!
      Grazie del commento. Marco.

      Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Daniel!

      Solitamente non le “digerisco” molto bene le cover ma la versione di The Boys of Summer rifatta dagli Ataris è notevole.

      Ci sono molti spunti interessanti per una nuova playlist di POWER-SONG.
      Stay Tuned! 🙂

      Vi saluto… devo finire di godermi Hold The Line dei Toto. 😉

      …it’s not in the way you look or the things that you say that you’ll do

      Hold the line, love isn’t always on time, oh oh oh

      Grazie Daniel!
      A presto Marco.

      Rispondi
  6. Alessandro
    Alessandro dice:

    Ciao Marco! Non centra nulla ma volevo chiederti qualche suggerimento su dei libri di psicologia da leggere, gli ambiti che vorrei approfondire sono relazioni e se stessi principalmente! Poi qualsiasi consiglio è ben accetto! Grazie 🙂

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Alessandro, fammi pensare un attimo…

      Per quanto riguarda i rapporti interpersonali ti consiglio “Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” di Dale Carnegie. Non è un trattato di psicologia e non troverai un solo paragrafo con spiegazioni teoriche e altisonanti. Il libro di Carnegie pur essendo uscito 1936 è ancora “attualissimo” e affronta in maniera pratica le situazioni di tutti i giorni. Il tipo di scrittura è molto colloquiale e questo per quanto mi riguarda è un bene in quanto permette di andare al punto senza tanti fronzoli.

      Un altro libro che è davvero “illuminante” è il famoso “Gli Uomini Vengono da Marte, le Donne da Venere” di John Gray. Credo sia il libro più venduto al mondo sui rapporti di coppia. Ho scritto illuminante perché fa aprire gli occhi su aspetti che la maggior parte delle persone non conosce. I libro ruota attorno al fatto che gli uomini e le donne sono diversi: sia fisicamente sia nel modo di rapportarsi con gli altri. I loro schemi mentali sono diversi, il loro modo di emozionarsi è diverso, il loro modo di affrontare i problemi è diverso, ecc… Nonostante queste importanti e rilevanti differenze l’errore che facciamo tutti, uomini e donne, è di rapportarsi all’altro sesso in base ai propri schemi mentali e non facciamo niente per accorgerci che… bè, gli Uomini vengono d Marte e le donne da Venere, siamo realmente “due mondi diversi”. Il titolo è decisamente ironico ma il contenuto non lo è affatto. L’unica pecca del libro è che nella seconda parte l’autore “allunga” un po’ troppo. Rimane comunque un libro stra-consigliato.

      Altri libri interessanti sono quelli che trattano l’Analisi Transazionale.
      Ti consiglio quello di Ian Stewart e Vann Joines – “L’Analisi Transazionale. Guida alla psicologia dei rapporti umani”.
      Il libro riprende e sviluppa gli studi di Eric Berne che negli anni 50 elaborò la teoria dell’Analisi Transazionale appunto cioè l’analisi delle relazioni umane. Parte centrale del libro sono i 3 diversi stati dell’lo (Genitore – Adulto – Bambino) e spiega in maniera efficace le dinamiche che guidano le relazioni tra le persone. Troverai una parte teorica e una parte dedicata alla pratica. L’ho trovato decisamente interessante, con un contenuto che spiega dei meccanismi sconosciuti al 99,9% delle persone 🙂 E’ un libro che richiedere molta attenzione durante la lettura in quanto i meccanismi affrontati dagli autori sono moltissimi e per niente banali. Se è la prima volta che si entra nel mondo dell’A.T. può risultare un poco indigesto. Se i primi due libri li puoi leggere anche in autobus o in metro questo no. Devi essere ben concentrato. Detto questo ti consiglio di leggerlo affrontandolo con questa consapevolezza.

      Sono 3 libri che ti consiglio caldamente di aggiungere alla tua libreria. 🙂
      Fammi sapere.
      A presto, Marco.

      Rispondi
  7. FABIO
    FABIO dice:

    PEZZI MOLTO BELLI E TRASCINANTI……MA SEMPRE E SOLO MADE IN ENGLISH?????????????????.
    ABBIAMO NUMEROSISSIMI PEZZI ITALIANI CHE FANNO INEVITABILMENTE DANZARE A TAL PUNTO CHE IL TUO CORPO DOPO TI CHIEDE PERDONO….ED E’ UNA SCARICA DI ADRENALINA E DI ENDORFINE VERAMENTE NOTEVOLI.

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Fabio, mi fa molto piacere che ti siano piaciute.
      Non ho voluto mettere canzoni italiane per un solo motivo: voglio preparare una playlist ad hoc! 🙂
      Quindi rimani sintonizzato.

      “CHE FANNO INEVITABILMENTE DANZARE A TAL PUNTO CHE IL TUO CORPO DOPO TI CHIEDE PERDONO”. Stupenda!

      Grazie del commento. A presto.
      Marco.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *