Come Trattare gli Altri e Farseli Amici - Dale Carnegie - uym

Come Trattare gli Altri e Farseli Amici di Dale Carnegie è un libro che a distanza di 60 anni dalla sua prima pubblicazione continua ad essere in vetta alle classifiche dei libri più venduti.

Come Trattare gli Altri e Farseli Amici è un libro che fu messo in ristampa ben 17 volte a pochi mesi dall’uscita.

Come mai un successo mondiale così duraturo? Il motivo è presto detto. I libro è capace di rispondere in maniera pratica a un bisogno comune a tutte le persone: migliorare la qualità della propria vita.

E quale sarà mai l’abilità dalla quale dipendono il benessere, la felicità, il successo e l’appagamento? La capacità di trattare con le persone.

 

Dale Carnegie

Come trattare gli altri e farseli amici - Dale Carnegie - uym

Come trattare gli altri e farseli amici – Dale Carnegie – uym

Nonostante siano passati oltre 60 anni dalla morte di Dale Carnegie, i suoi libri continuano ad essere considerati delle pietre miliari.

Il sogno di Carnegie era quello di diventare uno scrittore ma la vita finì per portarlo a frequentare l’Accademia americana di arti drammatiche. Non riuscì a sfondare come attore e dopo alcuni spettacoli itineranti si ritrovò nuovamente a New York, disoccupato e senza un dollaro.

Durante questo periodo cominciò a maturare l’idea di poter diventare un ottimo oratore e poter aiutare le persone a parlare in pubblico. Ne era così convinto da riuscire a persuadere il manager della YMCA a tenere un corso. Gli accordi furono: 80% al manager e il 20% a lui.

Durante questa sua prima sessione Carnegie rimase a corto di materiale e per cercare di portare avanti comunque il corso chiese a ogni partecipante di parlare di qualcosa che li faceva particolarmente arrabbiare.

Il riscontro fu inaspettato. Dale Carnegie si accorse che in quella circostanza persino le persone più timide riuscivano a parlare davanti ad altri senza timori e ansie. Sembra sia stato proprio questo ad aiutare Dale Carnegie a focalizzarsi su quello che era il desiderio di ogni americano e non solo: avere più fiducia nelle proprie capacità.

La riposta del mercato fu immediata e nel 1914 Dale Carnegie “si ritrovò” a guadagnare l’equivalente odierno di circa 10.000$ a settimana.

 

Potete farvi più amici in due mesi mostrando interesse per gli altri di quanti vi riesca di farne in due anni tentando di indurre gli altri ad interessarsi a voi. (Dale Carnegie) Click to Tweet

 

Come trattare gli altri e farseli amici: il successo a livello mondiale

Nel 1936 Dale Carnegie riuscì a coronare il sogno di scrittore. La casa editrice Simon & Schuster pubblicò “How to Win Friends and Influence People” (Come trattare gli altri e farseli amici). Il libro fu un successo senza precedenti diventando immediatamente un best-seller a livello mondiale.

Sono passati oltre 60 anni dalla prima pubblicazione e questo libro, non solo è considerato una colonna portante della crescita personale, ma continua ad essere tra i libri più letti di sempre.

Il successo fu tale che Dale Carnegie continuò ad investire su corsi di formazione aiutando le persone ad esprimere al meglio il proprio potenziale. Nacque così la Dale Carnegie Training la prima azienda al mondo ad occuparsi di formazione. Oggi quell’azienda è presente in 90 paesi ed ogni anno effettua corsi di formazione a migliaia di persone.

“Qualsiasi stupido può criticare, condannare e lamentarsi - e molti stupidi lo fanno.” (Dale Carnegie) Click to Tweet

 

Come trattare gli altri e farseli amici

Come trattare gli altri e farseli amici - Libro - uym

Come trattare gli altri e farseli amici – Libro – uym

Ciò che potrai apprezzare nella lettura del libro è la poca teoria e la molta pratica. Devi sapere infatti che fin dai suoi primi corsi Carnegie si accorse che le persone non avevano bisogno di lezioni di retorica ma necessitavano di sviluppare in maniera pratica la capacità di relazionarsi con gli altri. Nel libro “Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” troverai tutte le conoscenze che Dale Carnegie sviluppò in quegli anni attraverso la propria esperienza e a quella dei grandi personaggi della storia.

Per darti un’idea dell’immenso lavoro che si cela dietro le pagine del libro “Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” posso dirti che Carnegie lesse “tutto” il materiale possibile e immaginabile: setacciò ogni quotidiano, rivista, resoconto giudiziario, opere di antichi filosofi e moderni psicanalisti. Non soddisfatto assunse una persona che potesse scovare tutto ciò che gli fosse sfuggito aiutandolo a capire come i grandi personaggi si comportavano con le persone.

Furono così messi sotto la lente d’ingrandimento personaggi famosi, da Giulio Cesare a Thomas Edison. Per non parlare dei dici anni di studi che Dale Carnegie dedicò ad Abraham Lincoln. Di Theodore Roosevelt furono lette circa un centinaio di biografie e come Dale Carnegie stesso scrive nel libro “Eravamo decisi a non risparmiare né tempo né fatica né quattrini per riuscire a scovare ogni possibile idea che la gente potesse usare per farsi amici e avere influenza sugli altri.”

L’autore riuscì ad intervistare inventori come Marconi ed Edison, politici come Roosevelt e star del cinema come Clark Gable. Obiettivo di questi incontri sempre lo stesso: capire le tecniche che usavano per gestire i rapporti interpersonali.

Il modo in cui “Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” è scritto fanno sentire gli anni passati da quella prima pubblicazione del 1936 ma non per questo tolgono valore ad un caposaldo della crescita personale.

 

“La gente che sorride tende a cavarsela meglio, a insegnare meglio, a vendere meglio e a crescere figli più felici. C’è più comunicatività in un sorriso che in una minaccia. Perché l’incoraggiamento è un sistema educativo più efficace della repressione.” (Dale Carnegie)

 

Come Trattare gli Altri e Farseli Amici: perché leggerlo?

I numeri di “Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” dovrebbero già farti capire che stiamo parlando di un’opera di grande rilievo nel panorama della crescita personale e non solo. Quest’opera non si basa quindi su ipotesi ma sulle esperienze di centinaia di persone.

Leggendolo ti accorgerai che il modo di parlare con altri può aprire porte o ergere muri. Se vuoi gestire al meglio la comunicazione con le persone “Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” è un’ottimo libro e ti aiuterà attraverso esempi concreti a comunicare in modo chiaro e persuasivo.

Quante volte capita di tradurre in parole i propri pensieri senza riuscire ad ottenere ciò che vogliamo? Dobbiamo sviluppare la capacità di trasformare ciò che pensiamo in parole chiare ed efficaci.

“Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” più che un libro è un manuale da poter leggere e rileggere ogni qualvolta sentirai il bisogno di rinfrescare alcuni meccanismi e concetti.

Nel libro non troverai alcuna divagazione teorica né capitoli che affrontano la comunicazione da un punto di vista psicologico. Ogni singola pagina, scritta con uno stile colloquiale, contiene preziosi e pratici consigli da poter utilizzare ogni singolo giorno nella vita privata così come in quella lavorativa.

Il libro è diviso in 8 capitali principali:

  1. Rinnova gli schemi mentali, pensa in modo nuovo, apriti a nuovi orizzonti, scopri nuove possibilità.

  2. Costruisci amicizie facilmente e rapidamente.

  3. Aumenta la tua popolarità.

  4. Convinci gli altri a pensarla come te.

  5. Aumenta il tuo potere di persuasione.

  6. Accogli le proteste, evita le discussioni, rendi gradevoli i tuoi rapporti sociali.

  7. Diventa un buon parlatore e un piacevole conversatore.

  8. Suscita entusiasmo intorno a te.

 

In che modo potrebbe migliorare il tuo benessere se potessi sviluppare questi 8 punti? Come potrebbero svilupparsi i tuoi rapporti in ambito lavorativo e privato se potessi aggiustare il tiro nella comunicazione?

Il contenuto di “Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” mi è stato molto utile nel corso degli anni e sono sinceramente convinto che possa esserlo anche per te. Non voglio però illuderti che basti una lettura veloce per far sì che i principi presenti nel libro possano in qualche modo dare i loro frutti.

“Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” dovrai leggerlo, rileggerlo e metterlo in pratica ogni giorno. Sono proprio le nostre giornate il luogo dove dobbiamo sfruttare e affinare tali principi.

Tienilo sulla tua scrivania, a portata di mano, perché solo con una costante applicazione riuscirai a trasformare questi nuovi principi in efficaci abitudini.

Tutti i suggerimenti e gli aneddoti che troverai nel libro“Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” sono facili ma non semplici. Dovrai quindi entrare nell’ottica di affrontare alcune situazioni in maniera diversa da come hai sempre fatto. Sarà un percorso non immediato ma se lo affronterai nel modo giusto sarà senza ombra di dubbio avvincente. Basta entrare nell’ottica che l’ascensore per il successo è fuori uso e dovrai usare le scale, un gradino alla volta. Il “tutto e subito” è solo una chimera.

Buona lettura!

 

 

Hai già avuto modo di leggere Come Trattare gli Altri e Farseli Amici? Se sì qual è il tuo giudizio in merito?

 

Firma Marco Little UYM

Articolo Come trattare gli altri e farseli amici – Immagini di pubblico dominio

Matita - UYM

📩

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER E

SCARICARE GRATUITAMENTE

📘

LA MIA COPIA 

22 PASSI VERSO LA FELICITÀ

22-passi-thumb-UYM3

The following two tabs change content below.
Ciao, mi chiamo Marco Cammilli e sono l'autore di UpgradeYourMind. Voglio condividere con te i miei studi e le mie esperienze nell'ambito della crescita personale. Scopri le strategie pratiche e immediate per migliorare la qualità della vita. Buona navigazione. Marco.

Ultimi post di Marco Cammilli (vedi tutti)

Lascia un commento tramite il tuo profilo Facebook

2 commenti
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Gianluca, ti ringrazio. Sono molto legato a questo libro in quanto è stata una delle primissime letture nel mondo della crescita personale. Sono passati 11 anni da quando l’ho letto la prima volta e continuo a tenerlo nel cassetto del comodino di fianco al letto, a portata di mano. 🙂

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.