Film che ci rendono migliori

film che ci rendono migliori - uym

Ci sono Film che ci rendono migliori, che hanno la capacità di emozionarci e di toccarci nel profondo.

Parlo di quei film il cui messaggio ti arriva con forza dirompente da lasciarti senza fiato. Questi Film ci rendono migliori perché ci portano a riflettere su argomenti molto importanti e ci inducono ad osservare ciò che ci circonda da differenti e a volte inesplorati punti di vista.

Film che ci rendono migliori

 

Film che ci rendono migliori - Gran Torino - uym

Film che ci rendono migliori – Gran Torino – uym

Gran Torino di Clint Eastwood

Clint Estwood mette in campo una profonda storia di razzismo e integrazione. Il film racconta la storia dell’anziano vedovo Walt Kowlaski, uomo di origini polacche reduce dalla Guerra in Corea. Kowlaski vive in una zona popolare americana dove, sfortuna sua, è uno dei pochi non asiatici rimasti.

Il carattere indisponente, scontroso e cinico sono la conseguenza diretta del profondo razzismo che prova per tutto ciò che è diverso, a maggior ragione per quei “mangia-riso” dei vicini di casa.

 

“Ah, sì, ne so un’altra. C’è un messicano, un ebreo e uno di colore che entrano in un bar. Il barista li guarda e dice: -Siamo già stati rapinati-“. Walt Kowlaski

 

Si verificano però una serie di situazioni che portano lentamente Walt a rimettere in discussione i suoi pregiudizi. Si accorge così che il “diverso” è solamente differente e non per forza di cose qualcosa da disprezzare. Walt si rende conto che i suoi tanto odiati vicini asiatici hanno molte più qualità che i membri della sua stessa famiglia.

 

 

Messaggio del Film Gran Torino

Il film Gran Torino ci porta a riflettere su come i pre-giudizi siano solamente dei giudizi dati a priori, senza alcuna conoscenza dell’argomento o persona coinvolta. Ma a noi di questo, ahimè, interessa ben poco. Ciò che conta è cercare conferma delle proprie credenze e a non considerare quelle che invece le contraddicono.

Se le nostre valutazioni poggiano su una qualunque forma di pregiudizio quali potranno mai essere le nostre opinioni, le nostre scelte e le relative conseguenze?

 

Le persone giudicano sempre gli altri avendo come modello i propri limiti. (Paulo Coelho) Click to Tweet

 

 

V per Vendetta di James McTeigue

Film che ci rendono migliori - V per vendetta - uym

Film che ci rendono migliori – V per vendetta – uym

Tra i film che ci rendono migliori ho scelto V per Vendetta, opera tratta dal fumetto di Alan Moore e David Lloyd.

Il film è ambientato in un futuro alternativo che vede il Regno Unito schiacciato da un regimo totalitario e fortemente militarizzato gestito dall’alto cancelliere Adam Sulter. Il governo per mantenere il proprio controllo su tutto e tutti porta avanti una forte attività di persecuzione sulle minoranze e sugli oppositori politici.

I pieni poteri del regime consentono un forte controllo sui mass media e di conseguenza sull’opinione pubblica. Se qualcuno cerca di mettersi contro il regime dovrà fare i conti con la spietata polizia segreta che si muove nell’ombra per intervenire tempestivamente dove necessario.

Quello che emerge è un Regno Unito, un popolo, che ha deciso di accettare un compromesso: la pace civile gestita dal regime in cambio delle libertà individuali in ogni loro forma.

Il “perfetto” sistema di controllo messo in opera del regime inizia ad essere però turbato dalle azioni di un misterioso individuo, V, un rivoluzionario anarchico il cui volto è celato da una sorridente maschera di Guy Fawkes, cospiratore cattolico che nel 1605 cercò di far saltare in aria il parlamento inglese.

 

 

 

Creddy: “Perché non muori?”

V: “Sotto questa maschera non c’è solo carne. Sotto questa maschera c’è un’idea Creedy. E le idee sono a prova di proiettile.”

 

Messaggio del film V per Vendetta

Il Film urla a gran voce di prendere posizione contro le ingiustizie e di lottare per ciò in cui crediamo. Sottolinea come non esistano differenze perché tutti siamo semplicemente uomini e donne. È un messaggio che dovremmo fare nostro e applicare nella vita di tutti i giorni, partendo dalle piccole cose… e piccole non significa di poco valore.

 

Le idee sono a prova di proiettile. (Film V per Vendetta) Click to Tweet

 

 

Little Miss Sunshine di Jonathan Dayton e Valerie Faris

Film che ci rendono migliori - Little Miss Sunshine - uym

Film che ci rendono migliori – Little Miss Sunshine – uym

Tra i film che ci rendono migliori ho voluto scegliere questa “chicca” che è Little Miss Sunshine, opera poco conosciuta ma di rilievo.

Ci troviamo a bordo di uno sgangherato pulmino Volkswagen, mezzo attraverso il quale, si susseguono le disavventure tragicomiche, on the road, della strampalata famiglia Hoover.

Perché strampalata?

Richard è un padre che cerca in ogni modo di promuovere il suo metodo per diventare un vincente in 9 passi… senza lontanamente riuscirci. La moglie Sharyl veste i panni della casalinga disperata che cerca in qualche modo di gestire le strane abitudini e vicissitudini di tutta la famiglia.

Il figlio adolescente Dwayne non parla e non perché sia muto ma perché, ispirato dalle letture di Nietzsche, ha deciso di non parlare più fino a quando non riuscirà a diventare un pilota di aerei.

Edwin è il nonno eroinomane mentre Frank professore gay in crisi è il fratello di Sharyl che decide di aggregarsi alla famiglia Hoover dopo essere stato dimesso dall’ospedale per il tentato suicidio.

Olive è la piccola della famiglia. Ha sette anni e passa le sue giornate davanti alla televisione, completamente rapita, affascinata e ispirata dai concorsi di bellezza. Il suo sogno? Partecipare al concorso di bellezza per aspiranti Miss America.

Sarà proprio l’invito a far partecipare la piccola Olive al concorso di “Little Miss Sunshine” a dare il via all’incredibile viaggio degli Hoover dal Nuovo Messico alla California.

 

La trama del film potrebbe essere considerata alla stregua di una banale commediuola, con l’inserimento di qualche personaggio strampalato al fine di strappare qualche risata e nulla più. Niente affatto.

Si tratta invece di un profondo viaggio di riflessione su quali siano i valori della società odierna e quali dovrebbero essere. Un viaggio nel viaggio. Ecco cos’è questo Little Miss Sunshine.

 

 

Messaggio del film Miss Little Sunshine

Il copione scritto da Michael Arnd prende spunto da un discorso che Arnold Schwarzenegger fece ad un gruppo di studentesse delle superiori: “Se c’è una cosa che odio a questo mondo, sono i perdenti. Li disprezzo”.

Arndt rimase colpito da quelle parole, c’era qualcosa di sbagliato in quel pensiero. Decise così di criticare a modo suo l’idea secondo la quale nella vita “si sale o si scende”.

Un film che vuole sfatare in maniera insolita l’importanza del successo a tutti i costi. Una storia che si prende gioco in maniera irriverente del concetto con il quale stanno crescendo i ragazzi, e non solo, di oggi: “O sei un vincente o non sei nessuno.” E con questa frase si aprono scenari decisamente inquietanti perché se non ti consideri un vincente ti identifichi automaticamente in un perdente. Se crediamo di non essere nessuno e di non valere niente… che senso ha la vita?

 

Fai la cosa che ami e vaffanculo il resto. (Film Miss Little Sunshine) Click to Tweet

 

 

The Imitation Game di Morten Tyldum

Film che ci rendono migliori - The Imitation Game - uym

Film che ci rendono migliori – The Imitation Game – uym

Il film è l’adattamento cinematografico della biografia del matematico e crittoanalista Alan Turing.

Durante la seconda guerra mondiale ha luogo una corsa contro il tempo, lontana però dai campi di battaglia: decifrare i codici segreti con cui i nazisti comunicavano tra loro. Enigma è la sofisticata macchina elettromeccanica con cui i nazisti si facevano beffe degli alleati che, pur intercettando i loro messaggi, non erano in grado di decifrarli.

Il Dipartimento delle Comunicazioni Inglese e il suo gruppo di crittografi aveva sempre e soltanto ventiquattro ore per comprendere le informazioni insite nel messaggio. Passata la mezzanotte infatti la chiave di codifica veniva cambiata e tutto ricominciava da capo, con la consapevolezza che la mancata decifrazione avrebbe probabilmente ucciso centinaia di persone.

 

“Il gioco non era complicato. Ogni singolo messaggio tedesco, ogni attacco a sorpresa, ogni missione di bombardamento, ogni imminente assalto degli U-Boot… Erano tutti messaggi che viaggiavano nell’aria. Segnali radio che qualsiasi studente con un apparecchio da radioamatore poteva intercettare. Ma c’era un trucco: quei segnali erano criptati. C’erano 159 milioni di milioni di possibili impostazioni di Enigma. Non dovevamo fare altro che provarle tutte. Ma se avessimo avuto dieci uomini a controllare una impostazione al minuto, per ventiquattr’ore al giorno e sette giorni la settimana, provi a indovinare quanti giorni ci sarebbero voluti per controllarle tutte? Glielo dico io. Non giorni. Anni. Venti milioni di anni. Per impedire un attacco imminente avremmo dovuto effettuare controlli che richiedevano venti milioni di anni… in venti minuti.” (Alan Turing)

 

Film che ci rendono migliori - Alan Touring - uym

Film che ci rendono migliori – Alan Touring – uym

Ecco che il giovane e brillante matematico Alan Turing decise di mettere le proprie abilità al servizio del Governo Inglese, aggiungendosi così al gruppo di scienziati, giocatori di scacchi e linguisti che in segreto lavorarono per cinque anni alla risoluzione dei codici nazisti.

L’apporto di Alan Touring fu fondamentale alla creazione di una macchina in grado di decifrare i codici e battere Enigma, il sofisticato dispositivo tedesco.

Alan Touring è considerato un genio, uno dei padri dell’informatica e uno dei più grandi matematici del XX secolo. La sua macchina capace di decriptare i codici Enigma ha permesso agli alleati di vincere la guerra. Una guerra che altrimenti, secondo gli storici, sarebbe potuta durare altri due anni. Si stima così che il lavoro fatto da Alan Tournig e dal suo team abbia salvato la vita a circa 14 milioni di persone.

 

“Comunque la guerra si trascinò per altri due anni. E ogni giorno eseguivamo i nostri calcoli imbrattati di sangue. Ogni giorno decidevamo chi restava in vita e chi moriva. Ogni giorno aiutavamo gli alleati a vincere senza che nessuno lo sapesse. Stalingrado, le Ardenne, l’invasione della Normandia: tutte vittorie che non sarebbero state possibili senza le informazioni che noi fornivamo. La gente parla della guerra come di un epico scontro tra… tra civiltà, libertà contro tirannia, democrazia contro nazismo, milioni di soldati caduti sul campo, intere flotte sul fondo degli oceani, aerei che sganciano bombe dal cielo fino ad oscurare il sole. Per noi non era questa la guerra. Per noi la guerra era una mezza dozzina di fanatici dei cruciverba in un villaggio dell’Inghilterra meridionale. Ero davvero Dio? No. Perché non fu Dio a vincere la guerra, ma noi.” (Alan Turing)

 

Alan Touring fu quindi non solo un genio ma anche un eroe… ma questa storia ebbe un atroce epilogo.

Dopo alcuni anni dalla fine del conflitto le autorità inglesi iniziarono ad indagare sulla sua presunta omosessualità. Sì, perché nonostante stiamo parlando dell’Inghilterra degli anni ’50 questa era la realtà: essere omosessuale era considerato un crimine, un grave crimine da scontare con la prigione oppure con una pesante terapia ormonale, la castrazione chimica. Touring scelse la seconda.

Le ultime scene del film ci mostrano un uomo fortemente provato dagli effetti della castrazione chimica e della persecuzione subita.

A chiusura del film alcune scritte informano che due anni dopo, nel 1954, Alan Touring si suicidò con un mela avvelenata con il cianuro. Aveva solo 42 anni.

 

 

Messaggio in The Imitation Game

Il film non racconta solamente la storia di come gli Inglesi riuscirono a decifrare Enigma, ma affronta anche le vicenda umane di Alan Touring, genio ed eroe, decifratore di segreti che pagò in maniera davvero atroce il suo, la sua omosessualità.

Anche se non presente nel film, per completezza d’informazione, aggiungo che solo nel 2009 vi fu una dichiarazione di scuse ufficiali da parte del governo inglese. Il primo ministro Gordon Brown riconobbe che Turing fu oggetto di un trattamento omofobico:

 

“Per quelli fra noi che sono nati dopo il 1945, in un’Europa unita, democratica e in pace, è difficile immaginare che il nostro continente fu un tempo teatro del momento più buio dell’umanità. È difficile credere che in tempi ancora alla portata della memoria di chi è ancora vivo oggi, la gente potesse essere così consumata dall’odio – dall’antisemitismo, dall’omofobia, dalla xenofobia e da altri pregiudizi assassini – da far sì che le camere a gas e i crematori diventassero parte del paesaggio europeo tanto quanto le gallerie d’arte e le università e le sale da concerto che avevano contraddistinto la civiltà europea per secoli. Così, per conto del governo britannico, e di tutti coloro che vivono liberi grazie al lavoro di Alan, sono orgoglioso di dire: ci dispiace, avresti meritato di meglio.” (Gordon Brown)

 

Né il Film, né tanto meno le parole del Primo Ministro Britannico potranno mai essere sufficienti a chiedere perdono alle vittime dell’odio e dell’omofobia per le atrocità subite. Ciononostante, parlarne attraverso un film è davvero importante, perché l’uomo, nonostante la sua spiccata intelligenza, ha la capacità di “dimenticare” spesso le atrocità commesse nel passato.

 

C'era chi pensava che fossimo in guerra contro i tedeschi. Inesatto. Eravamo in guerra contro il tempo. (A.… Click to Tweet

 

 

Per concludere

Fammi sapere nei commenti sei li hai visti tutti e quale di questi ” Film che ci rendono migliori “ hai apprezzato maggiormente.

Quali altri film ti sono venuti in mente? Quali vorresti consigliare a chi legge?

 

Firma Marco Little UYM

Articolo Film che ci rendono migliori – Immagini pubblico dominio

Matita - UYM

📩

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER E

SCARICARE GRATUITAMENTE

📘

LA MIA COPIA 

22 PASSI VERSO LA FELICITÀ

22-passi-thumb-UYM3

The following two tabs change content below.
Ciao, mi chiamo Marco Cammilli e sono l'autore di UpgradeYourMind. Voglio condividere con te i miei studi e le mie esperienze nell'ambito della crescita personale. Scopri le strategie pratiche e immediate per migliorare la qualità della vita. Buona navigazione. Marco.

Ultimi post di Marco Cammilli (vedi tutti)

Lascia un commento tramite il tuo profilo Facebook

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *