Il potere del sorriso

Il potere del sorriso del Sig. Schwab.

Il Sig. Schwab non era un super eroe ma aveva comunque un potere: il potere del sorriso.

Nel 1921 Charles M. Schwab fu messo a capo della più grossa azienda americana produttrice di acciaio, la United States Steel Company.

Il signor Schwab all’epoca aveva solo trentotto anni e non aveva particolari doti o conoscenze nel campo della produzione d’acciaio.

Tuttavia fu il primo americano a guadagnare uno stipendio da un milione di dollari l’anno.

“Marco, dimmi come ha fatto… perché lo voglio fare anch’io!”  😎

Sorridere

Charles Schwab guadagnava questa cifra astronomica per la sua efficacia nel trattare con le persone.

Diceva che il potere del sorriso, il sorridere, era contagioso, aveva la capacità di mettere a proprio agio gli altri.

 

Il riso è il sole che scaccia l’inverno dal volto umano. (‎Victor Hugo) Click to Tweet

Il potere del sorriso e 1 milione di dollari

Quello di Schwab non è un caso isolato.

Le persone capaci di sorridere hanno un importantissimo valore aggiunto da mettere sul proprio tavolo delle competenze.

Ci sono infatti imprenditori disposti a pagare più per questa capacità che per qualunque altra.

La capacità di sorridere ha permesso a persone come il signor Schwab di avere accesso a porte che altrimenti avrebbero trovato chiuse.

“Marco, quello che non capisco è che più o meno tutti siamo in grado di sorridere quindi dovremmo essere tutti in grado di fare cose mirabolanti… giusto?”  😯

Purtroppo molti non sorridono.

Pensa a quante persone conosci che tendono a sorridere poco o a non farlo affatto.

Queste persone non essendo più abituate a sorridere non si ricordano neppure come si fa e quanto sia bello.

 

Il potere del sorriso, quello genuino

Il potere del sorriso in persone come Schwab ruota attorno a una caratteristica particolare, non sempre facile da trovare: è genuino, spontaneo e cordiale.

Niente sorrisi falsi o di circostanza, ma quel sorriso che mette a proprio agio le persone perché dice loro “Ciao, sono sinceramente contento d’incontrati! Da questa conversazione, indipendentemente dall’esito, ne usciremo arricchiti entrambi!”

E’ quel sorriso incredibilmente contagioso che ha un duplice effetto dato che fa star bene sia chi lo regala sia chi lo riceve.

Questo tipo di sorriso viene definito “sorriso Duchenne” in onore del neurologo francesce Guillaume-Benjamin-Amand Duchenne de Boulogne.

Lo studioso, attraverso dei campi elettrici, scoprì che i sorrisi risultanti dalla vera felicità coinvolgono non soltanto i muscoli della bocca ma anche quelli degli occhi.

Questo sorriso è quello infatti che coinvolge anche lo sguardo, che fa apparire le tanto odiate “zampe di gallina”.

Come vedi dovremmo riconsiderare l’importanza di queste piccole rughe che dovrebbero invece ricordarci che proprio in quel punto risiedono incantevoli sorrisi.

Questi piccoli muscoli che ci fanno “sorridere con gli occhi” sono molto difficili da controllare volontariamente ecco il motivo per cui tale sorriso viene considerato autentico, genuino.

“Ci sono persone che sorridono sempre: di primo mattino, quando vanno al lavoro, durante una conversazione, nelle ore di riposo, quando salutano o sono sedute a tavola con la famiglia. Altre invece mostrano sempre la faccia cupa e non si rendono conto che il giorno più sprecato è proprio quello in cui non hanno mai sorriso.” Romano Battaglia, Silenzio, 2005

 

Scrivere questi articoli richiede tempo e se apprezzi tutto questo lavoro ti chiedo il piacere di condividere questo articolo sul potere del sorriso cliccando sui bottoni social. Grazie!

 

Nell’arco di una giornata quante volte mediamente ti capita di sorridere?

Per quanto tempo?

Pochi istanti, alcuni minuti, per ore?

Potere del sorriso - UYM

Potere del sorriso

Ripercorri velocemente la tua giornata tipo e rispondi sinceramente a te stesso.

Il modo migliore per ottenere dei risultati è infatti avere ben chiaro il punto di partenza.

“Marco, ho una perplessità… ma se stiamo parlando di un sorriso genuino come posso controllarlo? Perché è questo quello che vuoi che faccia giusto? Mi sembra un controsenso.”  😯

Hai ragione, ma c’è un trucco semplice e facile, alla portata di tutti.

Un’azione che ripetuta per qualche giorno comincerà ad autoalimentarsi da sola.

Il potere del sorriso… datti una settimana

Il mio consiglio è di prenderti l’impegno di sorridere per una settimana.

Vedrai che il potere del sorriso darà i suoi frutti.

“Marco, mi sembra un rimedio… come dire… un po’ spicciolo.”  😯

Pensi sia sciocco?

Io non credo ci sia niente di sciocco e banale nel ricordarsi quanto sia bello ridere perché per imparare a fare meglio qualcosa non c’è ricetta migliore dell’esercizio.

Quelli che pensano che sia sciocco sono proprio coloro che ne avrebbero maggior bisogno.

Quando ti alzi la mattina sta a te decidere se vuoi sorridere alla giornata che ti aspetta oppure tenere il muso fintanto non tornerai nuovamente a letto la sera.

Quando ti capita l’occasione di ridere non devi trattenerti, ridi e basta! Devi semplicemente sorridere!

Inizialmente potrà apparirti un gesto poco naturale ma vedrai come di lì a breve diventerà un sorriso davvero autentico. Sì, è così, perché avrai imparato a sorridere.

Non perdere alcun momento per un sorriso e vedrai che questo tuo atteggiamento diventerà ben presto il tuo biglietto da visita. Saluta, conversa, incontra gli altri sempre con il tuo sorriso sincero.

Rimarrai stupito di come potrà ripercuotersi sulla tua felicità perché ti farà stare bene e farà stare bene anche tutti coloro che ti circondano e che avranno il piacere di avere a che fare con te.

Le persone ti cercheranno perché hanno bisogno di te e del potere del sorriso.

Pensa a come ti fa stare bene quando in mezzo a tanta gente cupa, scontrosa, irascibile, con il giramento di, trovi qualcuno che riesce ad illuminarti la giornata con il potere del sorriso.

 

Il potere del sorriso: un raggio di sole

Potere del Sorriso - ragazza - UYM

Potere del Sorriso – ragazza – UYM

Si dice che il potere del sorriso sia come un raggio di sole tra le nuvole: per quanto banale, non non c’è immagine migliore per spiegare il potere del sorriso, di questo semplice gesto.

Non è semplice da mettere in pratica dato che la società sembra premiare l’aggressività, l’egoismo e la prevaricazione.

A maggior ragione il potere del sorriso farà la differenza!

Fai caso a quante situazioni, a quanti attimi lasci sfuggire via anziché afferrali e sorridere.

Pensa ai sorrisi mancati con i tuoi colleghi, con il tuo partner, con i tuoi genitori, con i tuoi figli, con persone che hai incontrato per dieci minuti e che probabilmente mai rivedrai.

Il potere del sorriso è un potentissimo boomerang che prima o poi torna indietro, sempre.

Nessuno è immune al potere del sorriso: a questo magico biglietto da visita.

Ricorda che ognuno di noi vuole circondarsi di persone capaci di farci stare bene, vogliamo avere a che fare con persone socievoli, disponibili, cordiali ed affabili.

Nessuno vuole trovarsi di fronte musoni, persone scontrose o che hanno dimenticato il valore del sorriso, persone che con il passare degli anni sono diventate detentori dell’incapacità appresa di sorridere.

 

Il potere del sorriso e la fisiologia

Quando ridi il tuo corpo risponde energicamente a tale stimolo ecco perché il potere del sorriso ha effetti che si ripercuotono in maniera così importante sulla tua fisiologia.

Pensa a come ti muovi, a come cammini, quando sei sotto l’effetto di un sorriso! Ho scritto “sotto l’effetto di un sorriso” non a caso.

Devi sapere infatti che ogni volta che ridi vengono prodotti nel lobo anteriore dell’ipofisi dei neurotrasmettitori endorfinici capaci di coinvolgere in una frazione di secondo ogni centimetro del tuo corpo.

Le endorfine sono importantissime sostanze chimiche organiche dotate di una potente attività analgesica ed eccitante; per darti un’idea del loro potere sappi che vengono paragonate alla morfina e ad altre sostanze oppiacee.

Se sorridere ha effetti positivi sulla tua fisiologia ricordati che il non sorridere ha effetti invece negativi.

 

Per concludere

Il potere del sorriso ha effetti concreti sul tuo benessere, sulla vita di tutti i giorni: a lavoro, in famiglia, con gli amici e con gli sconosciuti.

Sorridere mette di buon umore noi e chi ci circonda e rende le nostre giornate molto più produttive.

Chiunque si avvicini a persone capaci di sorridere non potrà fare a meno di essere coinvolto dal benessere sprigionato dal potere del sorriso.

La mattina quando esci di casa non devi far altro che sorridere e la giornata sarà decisamente migliore per te e per gli altri. Inizia con un primo sorriso sincero e s’innescherà un importante “effetto valanga”.

A questo punto non ti resta che sfruttare il potere del sorriso perché sorridere strapperà via da te e dagli altri quel velo di tristezza e malinconia che tende ad offuscare la vita delle persone.

Firma Marco Little UYM

Articolo Il potere del Sorriso – Foto tratta da Pixabay

“Smiling girl” by Eric McGregor

Matita - UYM

📩

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER E

SCARICARE GRATUITAMENTE

📘

IL TUO LIBRO 

22 PASSI VERSO LA FELICITÀ

22 passi thumb 8

The following two tabs change content below.
Ciao, mi chiamo Marco Cammilli e sono l'autore di UpgradeYourMind. Voglio condividere con te i miei studi e le mie esperienze nell'ambito della crescita personale. Scopri le strategie pratiche e immediate per migliorare la qualità della vita. Buona navigazione. Marco.

Ultimi post di Marco Cammilli (vedi tutti)

Lascia un commento tramite il tuo profilo Facebook

10 commenti
  1. Wisteria
    Wisteria dice:

    Bellissimo articolo! Questa frase mi ha colpito molto: Si dice che il sorriso sia come un raggio di sole tra le nuvole.
    Mi hai ricordato di quanto sia bello sorridere e di come un semplice gesto impatti in maniera così importante nelle nostre vite.
    Grazissimissime.

    Rispondi
  2. Roby
    Roby dice:

    Se ci siamo ” abituati ” a non sorridere penso che ci si possa abituare
    a ” sorridere “. Alcune persone oltre al sorriso hanno una dote non di
    poco conto: l’ empatia. Questa è purtroppo una dote innata. Probabilmente
    Schwab ne era in possesso.Permettetemi una battuta non mia:
    “..ricordati che anche le tasse si debbono pagare con un sorriso.
    ” .. ci ho provato ma loro volevano i soldi !!
    Quindi, tolte le tasse, tutte le altre strade sono aperte al sorriso.

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Il signor Schwab aveva un sorriso coinvolgente che metteva a proprio agio le persone. Questo era il suo biglietto da visita.
      Egli era anche capace di entrare in sintonia con le emozioni degli altri. Come dici tu Roby, il sig. Schwab era una persona empatica: riusciva a comprendere i pensieri e gli stati d’animo delle persone con cui aveva a che fare.
      Credo però che la capacità di relazionarsi con gli altri con profondità ed empatia appunto non sia una capacità innata ma che si sviluppi nel tempo e che può essere migliorata con l’esercizio, cercando di capire i comportamenti degli altri e le loro emozioni.
      Grazie del commento. Marco.

      Rispondi
  3. Chiara
    Chiara dice:

    Mentre leggevo questo articolo sorridevo 🙂
    per fortuna sorridere mi viene naturale e sono pienamente d’accordo sul fatto che migliora la vita tua e di chi ti sta intorno!
    Se tutti sorridessero di più staremmo tutti meglio!
    Sorridete! Sorridete! Sorridete!
    🙂 🙂 🙂

    Rispondi
  4. ApplePie
    ApplePie dice:

    ciao Marco, devo ammettere che la mattina parto con il migliore dei propositi: sorridere!
    Poi però esco per andare a lavoro e piove. La strada si riempie di automobilisti che pare la macchina la tirino fuori solo per le grandi occasioni. Arrivi tardi a lavoro e il capo proprio quel giorno arriva prima di te e ti rimprovera. Al banco i clienti non alzano nemmeno la testa per salutarti..insomma, io ce la metto tutta per sorridere, ma onestamente un ghigno rabbioso mi esce mooooolto meglio 🙁

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ti faccio una domanda: il ghigno rabbioso che gli altri ti tirano fuori (con i loro musi lunghi, con le loro facce tristi e rassegnate) a cosa serve e a chi?

      Rispondi
  5. Bruno
    Bruno dice:

    D’accordo ci sono diversi momenti che dimentichiamo di sorridere, ma se dentro di noi per vari motivi siamo tristi, come si può sorridere in modo sincero?

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Bruno, se non riusciamo a sorridere in maniera sincera può dipendere non solo da errate abitudini ma anche da uno stato di malessere interiore. In queste situazioni è opportuno fermarsi un attimo e fare un check-up della propria vita. Vagliando i vari aspetti è possibile individuare cosa sta impattando sulla nostra felicità. Un ottimo strumento che ti permette di valutare con ragionevole precisione le più importanti aree della vita è la “Ruota della Vita”.

      All’interno di questa Ruota si trovano 10 fondamentali aree:

      1) Lavoro: è l’area relativa alla tua situazione lavorativa;

      2) Finanza: è l’area che riguarda la tua situazione economica;

      3) Famiglia: questa è la zona che riguarda il rapporto con la tua famiglia;

      4) Coppia: in questa area si entra nel merito del rapporto tra te e il tuo partner;

      5) Divertimento: non può mancare l’area relativa allo svago e ai tuoi hobbies;

      6) Salute: questa zona rappresenta lo stato della tua salute e del tuo fisico;

      7) Emozioni: quanto ti emozioni? Questa è l’area dei sentimenti;

      8) Crescita personale: è l’area relativa al tuo sviluppo personale;

      9) Relazioni: l’area dei rapporti con gli altri; amici, colleghi, collaboratori, clienti, conoscenti ecc…

      10) Mente: questa è la zona relativa allo sviluppo di tutti quei processi che coinvolgono la tua mente.

      Per ognuno di questi spicchi dovrai indicare con un numero da 1 a 10 il tuo giudizio.
      Prenditi 15 minuti per farlo e ciò che emergerà sarà un’attendibile fotografia della tua vita. Ci saranno aree che andranno a gonfie vele ed altre che invece possono essere migliorate.
      Averle individuate è il primo fondamentale passo per intervenire in quanto solitamente abbiamo idee molto vaghe in merito.

      Clicca sul link qua sotto per leggere tutto l’articolo in merito a questo validissimo strumento.
      http://www.upgradeyourmind.it/cambiamento/migliorarsi-con-la-ruota-della-vita/

      Ti ringrazio del commento e ti auguro il meglio.
      Grazie
      Marco.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.