Aumentare la velocità di lettura - uym

Aumentare la velocità di lettura è importante?

Perché?

È davvero possibile aumentare la velocità di lettura?

Personalmente ho sempre guardato con invidia coloro che riescono a leggere un gran numero di libri nell’arco dell’anno.

La domanda che dobbiamo porci è “Ma come hanno fatto ad Aumentare la velocità di lettura?”.

“Marco, probabilmente non lavorano o comunque non hanno niente da fare dalla mattina alla sera?”

Risposta sbagliata.

Ci riescono perché sono consapevoli dell’importanza di un buon libro e perché hanno una velocità di lettura molto più alta della tua.

Immagina cosa significhi leggere al doppio, al triplo della tua velocità attuale.

Se sei una persona a cui piace leggere, informarsi, aggiornarsi e capire, avresti molto più tempo da dedicare alla lettura oppure a fare altro.

Quel romanzo da 800 pagine che leggeresti in 4 mesi lo finiresti in 1 mese e mezzo.

Che vuoi fare?

Ti va di aumentare la velocità di lettura?

 

Aumentare la velocità di lettura - 11 Errori - uym

Aumentare la velocità di lettura – 11 Errori – uym

Aumentare la velocità di lettura

Prima di passare agli errori più comuni che commettiamo è opportuno chiarire il concetto di lettura.

Cosa significa leggere?

Sono 3 le definizioni di lettura:

1) Imparare a leggere significa imparare a pronunciare le parole.

2) Imparare a leggere significa imparare a identificare il significato di ogni singola parola.

3) Imparare a leggere significa imparare ad estrarre il significato complessivo di un testo.

Sono punti importanti perché devono coesistere sempre e contemporaneamente anche quando sfruttiamo le tecniche di lettura veloce.

Che senso avrebbe arrivare a fondo pagina in metà del tempo senza averne compreso appieno il significato ?

Ti va allora di aumentare la velocità di lettura?

Ok. Partiamo quindi dagli errori più comuni che si commettono.

 

 

Un uomo che legge ne vale due. (Valentino Bompiani) Click to Tweet

 

Aumentare la velocità di lettura: 11 errori che commettiamo

 

1) Aumentare la velocità di lettura – Pronunciare le parole che leggi

Come puoi immaginare è un grosso freno a mano.

Gli occhi sono molto più veloci della bocca e quindi occorre rimanere in silenzio quando leggi: bocca chiusa!

Se pronunci le parole che leggi stai sprecando molto tempo.

 

2) Aumentare la velocità di lettura – Leggere le parole mentalmente

Sì, lo so, lo fa la stragrande maggioranza delle persone ma è sbagliato, non aiuta ad aumentare la velocità di lettura.

La lettura mentale, chiamata sub-vocalizzazione, è un grosso freno perché leggere le parole, anche se mentalmente, riduce drasticamente la velocità.

Devi riuscire a visualizzare il significato del testo non confermando il suono delle parole a livello mentale.

 

3) Aumentare la velocità di lettura – Avere un campo visivo ridotto

Quando leggi tendi a concentrare lo sguardo sulla singola parola. Il campo visivo è molto più ampio perché lo devi ridurre a una o due parole? Pensa a quante cose riesci ad osservare con un solo sguardo. Ci sono persone capaci di leggere addirittura più di una riga contemporaneamente. Questo è un ottimo consiglio per aumentare la velocità di lettura.

 

4) Aumentare la velocità di lettura – Seguire la lettura con la testa

Capita a volte di seguire anche con la testa le parole che leggi.

Si tratta di brevi movimenti continui che rallentano tantissimo la velocità di lettura.

Testa e collo devono rimanere assolutamente fermi: solo gli occhi si devono spostare.

 

5) Aumentare la velocità di lettura – Distrarsi

Aumentare la velocità di lettura e le distrazioni.

Capita spesso di arrivare a fine paragrafo o addirittura a metà pagina e non ricordarsi assolutamente niente di quello che abbiamo appena letto. I tuoi occhi hanno continuato in automatico a scorrere le parole mentre la nostra mente stava pensando a tutt’altro.

Il risultato è un’incredibile perdita di tempo perché dovrai:

A) tornare indietro con lo sguardo e ritrovare il punto esatto in cui occhi e mente hanno cominciato a lavorare separatamente;

B) rileggere tutto quanto per una seconda volta.

 

6) Aumentare la velocità di lettura – Muoversi

Mordicchiare la matita, muoversi sulla sedia, masticare un chewingum, giocherellare con le dita o con qualcosa che abbiamo a portata di mano.

Questi movimenti stanno a significare che non sei concentrato o peggio non interessato.

Se vuoi aumentare la velocità di lettura devi assumere una posizione comoda e rimanere immobile: è concesso il solo movimento del dito per sfogliare pagina.

Tutto il resto è superfluo, non aiuta a velocizzare la lettura.

 

7) Aumentare la velocità di lettura – Non muoversi in diagonale

Sfrutta il movimento oculare diagonale per aumentare la velocità di lettura. Questa infatti è la via più corta, per riprendere la lettura al rigo successivo.

8) Aumentare la velocità di lettura – Fermare gli occhi su ogni singola lettera

Si tratta di un abitudine che ci portiamo dalle elementari.

Da piccoli le maestre insegnano a far scorrere il dito su ogni parola, lettera per lettera, al fine di concentrarci.

Il dito che scorre sotto le parole non lo usiamo più ma tendiamo comunque a scorrere con gli occhi ogni singola lettera, pronunciandola mentalmente.

Questo comportamento non aiuta ad aumentare la velocità di lettura.

 

9) Aumentare la velocità di lettura – Scarsa illuminazione

Leggere con una buona illuminazione può sembrare scontato ma nella pratica non lo è. Una scarsa illuminazione richiede una sforzo superiore sia a livello di concentrazione sia a livello di messa a fuoco dell’occhio.

In metropolitana e in treno, ad esempio, ci sono situazioni in cui è richiesto un notevole sforzo oculare nel passaggio dalla luce esterna a quella delle gallerie. I nostri occhi devono infatti continuamente riadattarsi alle nuove condizioni di luce.

Pensa invece ad uno dei momenti più belli per leggere (a mio parere): la sera a letto ma se sei molto stanco non può certo essere la soluzione ideale.

Che tipo d’illuminazione utilizzi?

Hai presente le piccole luci che si bloccano sulla copertina dei libri?

L’illuminazione di questi accessori è davvero pessima: fanno troppa luce nel punto centrale e pochissima sulla parte esterna del testo.

Consiglio: comprati un Kindle con retroilluminazione!

 

10) Aumentare la velocità di lettura – Dare troppo importanza alle parole

Un altro errore che impedisce di aumentare la velocità di lettura è quello di soffermarsi troppo su ogni singola parola, le diamo “troppa importanza”.

Ricorda che, se l’obiettivo è capire il senso ed il significato del testo, non occorre focalizzarsi troppo sulla singola parola.

 

11) Aumentare la velocità di lettura – Rileggere le parole

Errore molto comune. Pensa a quante volte i tuoi occhi tornano indietro per rileggere una parola o un insieme di parole.

Ho inserito questo errore come ultimo della lista perché è un “errore a metà”.

Dobbiamo infatti fare una distinzione in base al testo che stiamo leggendo e l’obiettivo che ci siamo dati.

Ci sono libri che permettono una lettura veloce perché di facile comprensione e altri, come un testo tecnico, che non lo permettono.

Tieni presente che se devi memorizzare parte di un testo o solamente estrarne il significato la velocità è per forza di cose diversa.

Nel primo caso sarà utilissimo sfruttare questa tecnica da “gambero”, cioè tornare indietro e rileggere.
.

 

“Medicina per l’anima”. (Iscrizione sopra la porta della Biblioteca di Tebe) Click to Tweet

 

Verifica la tua velocità di lettura

“Marco, in effetti mi sono rivisto in vari errori. Ma come posso aumentare la velocità di lettura se non ho idea della mia attuale velocità?”

Ottima osservazione.

Prima di tutto vediamo insieme quali sono le velocità medie nella lettura di un testo e poi ti coinvolgerò in un piccolo test.

Come vedi dalla tabella sotto riportata il tempo medio di lettura che si esprime in parole al minuto (PAM) varia tantissimo a secondo del testo e dell’obiettivo che ti poni.

Pensa ad esempio alla differenza che c’è tra una lettura fatta per ricercare una data frase e una lettura il cui scopo è memorizzare parte di un testo.

Queste due tipologie di lettura sono infatti diametralmente opposte.

Ecco di seguito la velocità media in assenza di specifiche conoscenze o particolari allenamenti di lettura veloce:

  • lettura per memorizzare: meno di 100 parole al minuto (pam)
  • lettura di apprendimento di testo discorsivo: 100-200 pam
  • lettura per comprensione generale (rauding): 200-400 pam
  • lettura per scrematura (skimming) e individuazione di punti chiave: 400-700 pam
  • lettura per scansione o ricerca di elementi specifici (scanning): più di 700 pam

I dati sopra indicati sono medie in quanto nessuno è in grado di mantenere una velocità di lettura costante.

Tutti abbiamo bisogno di rallentare o accelerare a seconda che i testi trattino argomenti poco familiari o molto discorsivi.

Solitamente il tipo di lettura più utilizzato è quello che ci permette di avere una comprensione generale del testo (rounding).

In questo tipo di lettura infatti non siamo interessati a ricordare ogni singola frase ma solamente il significato che estrapoliamo.

Ci concentreremo su questo tipo di lettura dal momento che è quella più utilizzata.

Che ne dici se facciamo un test sulla velocità di lettura?

Fai questo test di lettura per capire quante parole al minuto abitualmente sei in grado di leggere.

Leggilo come faresti di solito.

Non cercare di essere più veloce a tutti i costi perché se lo farai ti accorgerai che avrai capito 1/3 di quello che è scritto e non è questo lo scopo del test.

Aumentare la velocità di lettura - Test - uym

Aumentare la velocità di lettura – Test – uym

Test sulla velocità di lettura

Pronto?

Mi raccomando, perché il test dia un risultato valido è importate che tu legga come sei solito fare.

È probabile infatti che, sapendo che si tratta di un test, tu tenda a partire molto velocemente.

Non lo fare.

Leggi naturalmente come fai sempre in modo che la velocità di lettura sia reale.

Prendi il tempo!

— Aumentare la velocità di lettura — Dai il via al cronometro e leggi normalmente come sei solito fare —

Aumentare la velocità di lettura – L’importanza della Resilienza.

Spostandoci in ambito psicologico, possiamo dire che la resilienza indica la capacità delle persone di ridare equilibrio, di “raddrizzare” la propria vita in seguito a difficoltà ed eventi traumatici. L’etimologia deriva dal latino “resalio” che significa saltare, rimbalzare; alcuni collegano questo termine all’azione di risalire su di una barca rovesciata dalle onde del mare.

Quest’ultima immagine rende bene l’idea del significato di questa parola: “riprendere il controllo e non arrendersi alle difficoltà.” Presso l’Università di Chicago la psicologa Susanna Kubasa ha definito quali sono le tre caratteristiche che accomunano le persone con alta resilienza: impegno, controllo e gusto per le sfide.

Impegno: la tendenza delle persone a lavorare con determinazione per il raggiungimento degli obiettivi. Si tratta di persone attive, non ansiose, che hanno un alto coinvolgimento nelle attività che intraprendono.

Controllo: la capacità di dominare gli eventi e non esserne in balia modificando all’occorrenza la strategia per il raggiungimento dell’obiettivo.

Gusto per le sfide: capacità di affrontare il cambiamento vivendolo come miglioramento anziché come un aggravio.

Aumentare la velocità di lettura – Il S.A.R., il sistema di attivazione reticolare

Si tratta di un insieme di cellule nervose che mettono in contatto la corteccia cerebrale e i lobi frontali con la parte bassa del cervello come il bulbo e le parti collegate al sistema neuro-vegetativo. È deputato a collegare i nostri pensieri, le nostre emozioni, il sistema percettivo, i muscoli e gli organi interni. Questo sistema, stimola e allerta il cervello su ciò che riteniamo importante e che desideriamo.

Il sistema di attivazione reticolare ha la capacità di tenerci costantemente vigili su ciò che vogliamo ottenere. È uno speciale filtro che, in base a determinati criteri, decide cosa è importante e cosa superfluo. Il funzionamento del Sistema di Attivazione Reticolare è davvero sbalorditivo! Pensate quanto potente sia questo meccanismo: quando siamo interessati e ben focalizzati su un certo obiettivo il nostro cervello è capace di catturare ogni minima nuova informazione, elaborarla e ridefinire se necessario il percorso che ci porterà alla nostra meta. Tutto ciò cercando d’individuare la strada più efficace ed efficiente per raggiungerlo.

Davvero sorprendente. Il Sistema di Attivazione Reticolare ha la capacità di lavorare anche in background. Anche quando non pensiamo consapevolmente al nostro obiettivo il nostro cervello continua costantemente a elaborare pensieri.

Aumentare la velocità di lettura – Qual è il significato di preoccuparsi?

È il nostro modo di anticipare le paure e le nostre ansie.

Questo comportamento si ripercuote sul nostro benessere psico-fisico perché è una proiezione della nostra mente a un qualcosa di negativo che deve ancora (forse, chissà, ma anche no) succedere.

La preoccupazione la paragono a un virus dato che ha la capacità di moltiplicarsi nell’organismo ospite trasformandosi in abitudine e le cattive abitudini sono spirali nelle quale sarebbe meglio non finire.

“Quella persona tende a preoccuparsi di tutto.” . Conoscerai sicuramente qualcuno che tende a preoccuparsi di tutto ciò che lo circonda. Queste persone spendono il 90% del loro tempo proiettandosi nel futuro, preoccupandosi di qualcosa che forse, un giorno, succederà. Rimane loro un misero 10% per godere pienamente di ciò che stanno vivendo nel presente.

Brutta situazione vero? È tollerabile soffrire per il 90% della propria vita? Riflettiamoci bene, qual è l’utilità di preoccuparsi di qualcosa? La preoccupazione è il contenitore di stati d’animo negativi ed è fine a se stessa. Questo vuol dire: “Se vuoi preoccuparti per un qualcosa fallo pure ma sappi che non servirà assolutamente a niente!”

Aumentare la velocità di lettura – La Rimandite

Ognuno di noi conosce amici che cominceranno la dieta la prossima settimana, che smetteranno di fumare con l’arrivo del nuovo anno, che si segneranno in palestra il mese venturo, che cambieranno lavoro a breve, che prenderanno quella decisione domani… più o meno.

Questo comportamento viene spesso definito come “Rimandite” cioè la capacità di non agire spostando ripetutamente la decisione di affrontare il problema a un domani che non arriva mai.

Perché ci comportiamo in questo modo? Perché tendiamo a procrastinare le nostre decisioni e le nostre azioni? Sappiamo benissimo che un’alimentazione squilibrata crea problemi nel lungo periodo, che il fumo nuoce gravemente alla salute. Ognuno di noi conosce amici che si portano dietro gli effetti negativi di questi atteggiamenti. Siamo circondati da esempi concreti che ci mostrano chiaramente cosa succede in questi casi e nonostante questo continuiamo a rimandare.

Perché ci comportiamo così? Perché siamo affetti da Rimandite! Tutto ruota attorno all’errata convinzione che non prendere una decisione permetta di salvaguardarci. Commettiamo l’errore di convincerci che se non decidiamo non ci esponiamo ed in qualche modo possiamo prendere tempo per decidere poi con calma, molta calma, il da farsi. Avete mai pensato che il non decidere è comunque una decisione? Sì, è proprio così, perché hai deciso consapevolmente di non decidere.

— Aumentare la velocità di lettura — Stop! Ferma il tuo cronometro e segnati il tempo impiegato —

Risultato della velocità di lettura

Parole del testo 774 – Quanto tempo hai impiegato per leggerlo?

Prendi il tempo che hai registrato e trasforma tutto in secondi.

Se hai letto in 5 minuti e 28 secondi devi fare: (5 x 60) + 28 = 328 secondi

Adesso calcola quante parole al minuto hai letto. P.A.M. = (parole del testo) 774 x 60 / 328 (tempo di lettura in secondi) = 141,5

Com’è andata?

Confronta il tuo risultato con la tabella riportata di seguito.

Velocità di lettura con P.A.M. 0-150 sotto la media

Questa situazione si verifica quando commettiamo troppi errori di lettura come quelli riportati ad inizio articolo.

Se sei finito qua dentro non scoraggiarti, cerca di identificare quali sono gli errori che commetti mentre leggi.

In questo modo potrai eliminarli con il tempo e l’esercizio e potrai così aumentare la tua velocità di lettura.

Velocità di lettura con P.A.M. 151-200 sei nella media

Rientri nella media. Commenti alcuni errori che rendono la lettura lenta.

Tendi ad avere un campo visivo ridotto che ti porta a visualizzare solamente una o due parole per volta.

Velocità di lettura con P.A.M. più di 200 sei sopra la media

È un buon risultato ma tieni presente che attraverso un buon allenamento si riescono a raggiungere le 500 parole al minuto continuando a rimanere inalterata la comprensione del testo.

Questo è facilmente spiegabile perché più leggi velocemente e più sei concentrato su quello che stai facendo.

Una lettura troppo rilassata porta invece a distrarti facilmente.

Aumentare la velocità di lettura

In questo articolo hai scoperto come aumentare la velocità di lettura eliminando i principali errori.

Lo so, sei impaziente e vorresti sapere quali esercizi permettono di migliorare ulteriormente la tua velocità.

Dai tempo al tempo, intanto è opportuno che tu identifichi gli errori che commetti e li elimini.

Già questo ti permetterà di aumentare la velocità di lettura in maniera importante.

Se hai bisogno di un suggerimento su cosa leggere puoi trovarlo qua: Migliori libri di Crescita Personale.

Questo è il mio primo post che spiega come aumentare la velocità di lettura e mi farebbe piacere avere un tuo riscontro.

Lo trovo un argomento interessante ed utile.

Vorresti leggere altri articoli su come aumentare la velocità di lettura?

 

Firma Marco Little UYM

Articolo Aumentare la velocità di lettura – Immagini di pubblico dominio

Matita - UYM

?

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER E

SCARICARE GRATUITAMENTE

?

LA MIA COPIA 

22 PASSI VERSO LA FELICITÀ

22-passi-thumb-UYM3

The following two tabs change content below.
Ciao, mi chiamo Marco Cammilli e sono l'autore di UpgradeYourMind. Voglio condividere con te i miei studi e le mie esperienze nell'ambito della crescita personale. Scopri le strategie pratiche e immediate per migliorare la qualità della vita. Buona navigazione. Marco.

Lascia un commento tramite il tuo profilo Facebook

6 commenti
  1. maverick
    maverick dice:

    Chi è abituato a leggere molto e di tutto si rende conto che per comprendere un testo o parte di esso non è necessario leggere tutte le componenti di una frase ma le sole parole che danno significato al testo stesso.
    Dalla memoria spariscono quindi gli articoli, le preposizioni, gli e, o, a etc. Alla fine rimangono solo le parole che danno un senso compiuto ad un testo, le parole essenziali alla comprensione del testo stesso

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Maverick, questo tipo di errore è quello sul quale sto lavorando maggiormente. Abituato a leggere in un certo modo per tanti anni non è semplice apportare cambiamenti.
      Grazie del tuo riscontro.
      Marco.

      Rispondi
  2. Gianluca
    Gianluca dice:

    Non sono un “buon” lettore. Di libri in effetti ne leggo proprio pochi nell’arco di un anno. Non riesco a trovare il tempo per farlo. Cerco di compensare con i tuoi articoli che sono decisamente più brevi di un libro 🙂

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Gianluca, io credo che molto dipenda dal fatto che non hai trovato il libro “giusto”. Spesso si fa l’errore di leggere un paio di libri e non piacendoci li accantoniamo facendo di “tutta l’erba un fascio” -> “Questi libri non mi sono piaciuti” = “I libri non mi piacciono”.

      Ci sono libri di tutti i tipi e per tutti i gusti e sono certo che da qualche parte ce ne sono molti che potrebbero piacerti.
      Allora… buona lettura 🙂

      Rispondi
  3. fred
    fred dice:

    Ciao
    è molto interessante e penso lo sia per tutti perchè quando si può risparmiare tempo è sempre un bene visto che esso è una delle cose più importanti che abbiamo…Io ho una lettura di 330…ma so che posso fare molto meglio e ho viso gente anche se non personalmente che legge molto ma molto piu veloce di me…

    Rispondi
    • Marco Cammilli
      Marco Cammilli dice:

      Ciao Fred e grazie per aver lasciato il tuo commento. Ho avuto un buon riscontro su questo articolo quindi ne pubblicherò un altro nelle prossime settimane.
      Ti faccio i miei complimenti per la tua velocità di lettura che è decisamente sopra la media. In effetti ho letto più volte di come sia possibile arrivare a sfiorare le 500ppm.
      Detto questo non posso che augurarti una buona lettura! 🙂
      A presto.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.